Ominide 1489 punti

La decadenza dell’individuo

I membri della scuola di Francoforte erano tutti di origine borghese: il padre di Walter Benjamin era un mercante d’arte; il padre di Max Horkheimer un industriale, quello di Adorno un commerciante di vino: l’origine sociale spiega il loro interesse per la figura dell’imprenditore padre di famiglia, la fonte dell’autorità e della morale borghese secondo il modello che si afferma in Europa nell’Ottocento. La crisi di questo modello, determinata dall’avvento del capitalismo, e poi dei fascismi, porta, secondo lo stesso Horkheimer, a una crisi morale e a un indebolimento dell’autonomia individuale, il cui fondamento era infatti l’autorità paterna.
In particolare, negli anni in cui la sede della loro attività fu Parigi, i ricercatori della scuola di Francoforte realizzarono uno studio intitolato Studi sull’autorità e la famiglia (1936), nel quale si delinea il processo di acquisizione interiore del concetto di autorità che si svolge gradualmente e in modo inconscio (qui si coglie l’influenza di Freud) nel bambino per la mediazione esercitata della figura autoritaria del padre. L’interesse di questa ricerca sta nel nesso che in essa si stabilisce tra i cambiamenti delle più ampie strutture sociali di tipo economico e politico (per esempio il passaggio da un capitalismo imprenditoriale e familiare a un capitalismo monopolistico e organizzato, e poi al fascismo) e i cambiamenti di istituzioni più localizzate come la famiglia. La disgregazione dell’autorità paterna entro l’istituzione familiare appare allora come legata ai cambiamenti economici e politici in atto nel passaggio dal mondo borghese dell’Ottocento a quello capitalistico del Novecento.
Hai bisogno di aiuto in Pedagogia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email