Neoclassicismo

L’uomo è fatto di fantasia e sentimento, l’illuminismo entra in crisi. Dopo il neoclassicismo ci sarà il romanticismo e successivamente la filosofia idealista.
Neoclassicismo= Ripresa del mondo classico.
Confronto con il Neoclassicismo umanistico e del ‘700:
1. Recupero umanistico del latino considerato come una LINGUA VIVA. Nell’Umanesimo e nel Rinascimento si riprende il mondo antico (soprattutto greco), con la consapevolezza che il passato è passato. Ritrovamento di manoscritti.
2. Fine 1700: si concentra nell’Atene durante l’età di Pericle (V secolo a.C), il greco viene studiato ma non più utilizzato, nasce dai ritrovamenti archeologici di Ercolano e Pompei. Il teorizzatore della bellezza ideale, intesa come nobile semplicità e quieta grandezza, fu Winckelmann. La bellezza ideale è il frutto dell’anima umana. Antonio Canova interpreta la bellezza ideale attraverso l’arte, tra le sue opere ricordiamo: “Amore e Psiche giacenti” e “Le tre Grazie”, egli riprende gli aspetti migliori del mondo classico greco.

Neoclassicismo in Italia

• Ha funzione celebrativa: attraverso la rappresentazione di eroi di eroi del passato. Il poeta che rappresenta la funzione celebrativa del neoclassicismo è Vincenzo Monti, esalta ad esempio il viaggio in mongolfiera, parlando di Giasone, crea belle immagini, ma vuote!
• Simbolo dei valori civili
• Parlare degli eroi del passato serve per esaltare la libertà e il patriottismo. Prometeo= simbolo di libertà (portatore di fuoco).
• Ugo Foscolo: Si serve del mito e del mondo classico, crea belle immagini con dei contenuti!
Secondo Monti è come se il tempo non fosse mai passato, considera Omero unico ed è un esempio da seguire per gli scrittori di poesie (sempre illuminati dello stesso sole di Omero). Scrive il “Sermone sulla mitologia”, dice che: sta arrivando un vento freddo dal Nord, che prenderà Apollo e lo ucciderà, ucciderà anche il carro del sole e i due cavalli. Il sole è una palla di fuoco. Il vento freddo è il Romanticismo, che renderà la poesia brutta e arida; perché porterà il vero (nudo e arido vero), la morte dei vachi cioè della poesia e dei poeti. Per i neoclassici la poesia deve raccontare il verosimile (realtà ideale). Utilizzo della mitologia.
Manzoni definisce la mitologia assurda perché ci fa credere in dei che non esistono.

Manzoni

E’ marito di Giulia Veccaria, figlia di Cesare Veccaria, ragazza moderna con molti amanti, ha un bambino e si sposa con Manzoni, lo lascia e si trasferisce in Francia con Carlo Imbonati. Carlo Imbonati è convinto che le opere devono avere come oggetto la storia e muore giovane.
In morte di Carlo Imbonati
Ode in cui si vede concretizzare il fantasma di Carlo.

Sentire meditare
Calarsi nella realtà (notare i difetti)
Riflettere per risolvere i problemi della vita
L’ideale si cala nel reale e lo illumina (lo rende privo di tanti problemi).

Preromanticismo

E’ diverso da nazione a nazione:
- Inghilterra: preromanticismo lugubre e gotico. “I canti di Ossian”.
- Italia: preromanticismo simile a quello inglese. Ripreso da Foscolo (Sepolcri).
- Francia: Rousseau prende spunto l’irrazionalità.
- Germania: Irrazionalismo.
Athenaum= rivista del 1798 = nascita del Romanticismo.
L’arte è la più grande espressione dell’ingegno umano, permette di accedere alla realtà metafisica = Schelling.
Arte = intuizione
Utilizzo del labor limae.
La definizione di Romantico secondo Schlegel.
Individua il carattere soggettivo dell’arte che rimanga nello spirito. Sentimentale= essenza spirituale. La poesia si concentra in un evento storico. La storia appartiene e forma la nostra interiorità.
La storia è un continuo divenire. Il popolo è una parola chiave del romanticismo. Borghesi (chi è capace a leggere e a scrivere). Scoprire e studiare la storia del popolo, per riscoprire tradizioni storiche popolari. Popolo= insieme di persone accumunate da un legame di tipo etico.
Romantico italiano è anche rivoluzionario per bisogno di un cambiamento. Per i romantici trovarsi in un territorio bisogna legarsi alle tradizioni (nazionale).

Romanticismo

La ragione è importante ma non è l’unica dote dell’uomo. Basato sull’individualismo (illuminismo uguaglianza sociale) ogni uomo è unico, ciascuno di noi è prezioso per la diversità. Si da grande importanza alla fantasia come qualcosa che ci differenzia dagli altri.
Fantasia = irrazionalità
• Nell’illuminismo l’uomo si sente parte del mondo= cosmopolitismo
• Nel romanticismo è diffuso il nazionalismo.
• Nell’illuminismo è presente la critica della religione
• I romantici credono in Dio, un Dio che illumina con la provvidenza gli uomini, anche se spesso incomprensibile.
• Per gli illuministi la natura è meccanica che si basava su leggi fisse.
• Per i romantici la natura è la scenografia delle vite umane.
Il romanticismo nasce in Germania. L’idealismo si basa sullo spirito. Nel romanticismo si da importanza a ciò che non si tocca, la parte più vera della persona.
Romanticismo= spiritualismo + irrazionalità
Il romanticismo in Italia non raggiunge mai l’irrazionalità.
Nel romanticismo tedesco sono presenti anche maghi, streghe, pozioni e magia =fantasia.
Le arti più importanti sono prodotte dallo spirito.
• L’illuminismo è astorico (ES. condanna il Medioevo)
• Il Romanticismo è basato sullo storicismo (La storia è un continuo divenire). Si recupera il passato medievale per sottolineare gli elementi irrazionali.

L’arte nel neoclassicismo

Un esempio è l’opera di David “Il giuramento degli Orazi”, quadro che mostra la luce che delinea i contorni, ci da un’immagine forte e vivace, con finalità politica. Anche la cultura di Canova riprende il concetto di bello ideale, rappresentando la compostezza, l’armonia e la perfezione.

L’arte romantica

Come esempio Friedrich, con la sua opera “Il monaco in riva al mare”, rappresenta una natura consona che riprende i sentimenti, dominano i colori cupi. Fondamentale è il concetto di sublime, che ci da la sensazione di essere vivi. Un altro esempio è il bacio di Hayez (manifesto storico-politico).
La musica romantica
Opere liriche: Verdi, Bellini e Rossini. Composizioni musicali in cui si usa molto il pianoforte perché ha suoni diversi, con ritmi allegri o romantici.

Intellettuali e società

La cultura diventa sempre più diffusa all’interno di circoli, aperti a tutto il popolo. C’è una diffusione delle scuole pubbliche nell’età Napoleonica (diffusione dell’alfabetizzazione). E’ evidente il cambiamento di generi letterari, si diffonde il romanzo. Le riviste (mensili, bimensili) diventano importanti poiché facilitano la discussione (libero scambio di pensieri). Un esempio di rivista è il “conciliatore” del 1818 (Silvio Pellico e Marioncelli), che oltre a parlare di letteratura parlano anche di politica, nel 1819 viene chiuso. Ricordiamo anche la “Biblioteca italiana” , un giornale più conservatore.
• Teatro aveva il compito di diffondere la storia e i valori umani (diffusione pedagogica).
• La lingua diventa unitaria nelle grandi nazioni, in Italia si sviluppa il fiorentino, utilizzato da Manzoni nel Romanzo dei Promessi Sposi (molti letterati si oppongono al fiorentino).
Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario 800?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email