Ominide 9449 punti

Charles Baudelaire e i simbolisti: trattazione sintetica della poetica di Baudelaire e dei simbolisti, con cenni biografici dell’autore.

Nella seconda metà del diciannovesimo secolo, in Francia si afferma una nuova corrente poetica, nota come “Simbolismo”. Il simbolismo ha nel simbolo il fondamento stesso del suo linguaggio. Il principale esponente, nonché precursore della corrente simbolista è stato Charles Baudelaire, il quale ha scritto il Manifesto del movimento simbolista.

Cenni biografici: Charles Baudelaire
Charles Baudelaire nasce a Parigi nel 1821 in un contesto borghese. Baudelaire vive la sua gioventù immerso nella vita dissoluta e viziosa della bohème letteraria del Quartiere Latino. Baudelaire muore nel 1867.
La poetica simbolista
I simbolisti, come Baudelaire, sostengono che al di sotto della realtà apparente, cioè quella sensibile, ce ne sia un’altra più profonda e misteriosa, alla quale si può giungere solo attraverso l’intuizione poetica.
La nuova generazione di poeti simbolisti manifesta la propria sfiducia nella scienza e nel metodo scientifico (che era invece mitizzato ed idealizzato dai positivisti e dai post-positivisti) perché incapace di penetrare nelle oscure profondità dell’animo umano e di spiegare i desideri dell’inconscio. Il poeta, invece, può penetrare ed entrare in queste realtà attraverso quell’intuizione che gli è propria.

Hai bisogno di aiuto in Autori e opere 800?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email