Concorsi Militari 2020, le lauree che puoi prendere all'interno delle Forze Armate

Nissolino Corsi
In collaborazione con Nissolino Corsi
lauree forze armate

Che la carriera militare attiri tantissimi ragazzi anche oggi non è più una novità. L’Osservatorio sulle professioni in divisa di Skuola.net e Nissolino Corsi, da un paio di anni a questa parte, ha fatto emergere questa esigenza da parte delle nuove generazioni. Circa 1 giovane su 3 – in età scolare o universitaria – prende, infatti, in seria considerazione l’ipotesi di entrare nelle Forze Armate e nelle Forze di Polizia.
Un altro dato interessante è quello che riguarda i maturandi: tra quelli interessati a vestire una divisa, quasi la metà non scarta l’idea di provarci subito dopo il diploma. In questo modo rinuncerebbero all’università? Niente affatto. Perché, cosa che non tutti sanno, entrando nelle varie Accademie e Scuole Sottufficiali si può conseguire anche una laurea (triennale o magistrale, dipende dai casi). Sia di natura tecnico-scientifica che umanistico-giuridica. Senza dimenticare l’aspetto economico. Visto che, nel momento in cui si viene assegnati ad un’Accademia o a una Scuola Sottufficiali per iniziare il proprio percorso di studio, s’inizia a percepire uno stipendio, che crescerà con l’evolversi della propria carriera in divisa. Ecco, dunque, quali sono le lauree che possono essere conseguite all’interno delle Forze Armate, con i relativi percorsi da seguire per non farsi trovare impreparati.

Accademia Militare e Scuola Sottufficiali: qual è la differenza?

Prima di entrare nel dettaglio delle varie Forze Armate che consentono di unire vita militare e formazione universitaria – sono Esercito, Marina, Aeronautica, Carabinieri e Guardia di Finanza – è bene fare una distinzione tra Accademie militari e Scuole per Sottufficiali. La differenza è sostanziale: con le prime ci si forma per diventare Ufficiali e si studia per prendere una laurea di II livello, con le seconde si diventa appunto Sottufficiale (Maresciallo) e ci si ferma al titolo di I livello. Anche i requisiti cambiano: per candidarsi ai concorsi per entrare in Accademia bisogna avere tra i 17 e i 22 anni (non compiuti) e la formazione dura cinque anni, per i concorsi per le Scuole Sottufficiali il limite è esteso a 26 anni (ulteriormente elevabile a 28 anni per chi ha svolto servizio militare, tranne che per Maresciallo della GdF) e la formazione dura tre anni. Per entrambi, inoltre, servono la cittadinanza italiana e il possesso di un diploma quinquennale (conseguibile anche entro la fine dell’anno scolastico di pubblicazione del bando).

Concorsi Militari 2020, quali lauree puoi prendere entrando nell’Esercito

Nel viaggio tra le lauree che si possono conseguire grazie alle Forze Armate, partiamo dall’Esercito Italiano. Per entrare nell’Accademia Militare di Modena (riservata agli aspiranti Ufficiali) il bando di concorso in genere viene pubblicato ogni anno, solitamente tra Gennaio e Febbraio. Una volta dentro, si potranno scegliere tre aree didattiche, a cui corrispondono cinque lauree magistrali (3+2 o a ciclo unico): la Laurea in Scienze Strategiche per gli Ufficiali delle Varie Armi, del Corpo di Amministrazione e Commissariato e dell’Arma Trasporti e Materiali; la Laurea in Ingegneria per gli Ufficiali del Corpo degli Ingegneri dell’Esercito; le Lauree in Medicina e Chirurgia, in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche, in Medicina Veterinaria per gli Ufficiali del Corpo di Sanità. Parallelamente si assumerà il grado di Tenente. Nella Scuola Sottufficiali di Viterbo, invece, oltre al grado di Maresciallo si potrà prendere una delle seguenti lauree triennali: Laurea Triennale in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali oppure Laurea in Infermieristica per i Sottufficiali del Corpo Sanitario. Con i bandi che escono tra Febbraio e Marzo, a cadenza annuale.

Concorsi Militari 2020, le lauree messe a disposizione dalla Marina Militare

Un’altra scuola ufficiali molto gettonata è l’Accademia Navale della Marina Militare di Livorno. Qui la rosa di lauree conseguibili al termine del quinquennio di formazione è davvero ampia. Sono ben sei: ci sono la Laurea in Scienze Marittime e Navali per il Corpo di Stato Maggiore; la Laurea in Ingegneria Navale, Civile e Ambientale per il Corpo del Genio Navale; la Laurea in Giurisprudenza per il Corpo di Commissariato Militare Marittimo; la Laurea in Scienze del Governo e dell’Amministrazione del Mare per il Corpo delle Capitanerie di Porto; la Laurea in Medicina e Chirurgia per il Corpo Sanitario Militare Marittimo; la Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni per il Corpo delle Armi Navali. Con il bando che, anche in questo caso, viene pubblicato a Gennaio-Febbraio di ogni anno. Meno scelta per chi opta per l’ingresso nelle Forze Armate da Sottufficiale della Marina Militare. Le lauree a disposizione sono tre: Laurea Triennale in Scienze e Gestione delle attività marittime, Laurea Triennale in Informatica e Comunicazione digitale, Laurea in Infermieristica per i Sottufficiali del Corpo Sanitario. Conseguibili presso la Scuola Sottufficiali Marina di Taranto, i cui bandi escono annualmente tra Febbraio e Marzo.

Concorsi Militari 2020, le lauree da prendere in Aeronautica Militare

Struttura simile, ma con un elenco di titoli universitari conseguibili leggermente inferiore, per l’Accademia Aeronautica Militare di Pozzuoli e per la Scuola Marescialli Aeronautica Militare di Viterbo. Per chi aspira subito al grado di Tenente – con il bando di concorso pubblicato sempre tra Gennaio e Febbraio – ci sono comunque a disposizione lauree in vari settori didattici. Questo l’elenco: Laurea in Scienze Aeronautiche per il ruolo Naviganti e il ruolo delle Armi; Laurea in Ingegneria Aerospaziale, Civile o Elettronica per il ruolo Ingegneri; Laurea in Giurisprudenza per il ruolo del Corpo di Commissariato Aeronautico; Laurea in Economia e Commercio per il Corpo di Commissariato Aeronautico; Laurea in Medicina per il Corpo Sanitario Aeronautico. Chi, invece, preferisce partire dal grado di Maresciallo potrà prendere una laurea triennale in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali oppure una laurea triennale in Infermieristica per i Sottufficiali del Corpo sanitario; pure in questo caso la tempistica dei bandi segue quella delle altre Scuole Sottufficiali, con la pubblicazione tra Febbraio e Marzo.

Concorsi Militari 2020, lauree giuridiche per chi entra nei Carabinieri

Particolare la struttura della formazione per ufficiali prevista dall’Arma dei Carabinieri. In pratica un doppio binario. S’inizia dall’Accademia Carabinieri di Modena, che per i futuri Tenenti dei Carabinieri mette a disposizione la laurea triennale in Scienze giuridiche. Dopodiché si passa alla Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma, dove si ottiene il titolo di II livello: la laurea specialistica in Giurisprudenza. Anche qui il bando di concorso viene pubblicato ogni dodici mesi, tra Gennaio e Febbraio. Per chi vuole iniziare dal grado di Sottufficiale, invece, ci si dovrà rivolgere alla Scuola per Marescialli e Brigadieri di Firenze. Il titolo accademico previsto è uno solo: la Laurea Triennale in Scienze Giuridiche della sicurezza. Come avviene per l’Esercito, anche per gli aspiranti sottufficiali dei Carabinieri il bando di concorso esce tra Febbraio e Marzo.

Concorsi Militari 2020, laurea in Giurisprudenza nella Guardia di Finanza

L’unico corpo militare che ha regole un po’ diverse è la Guardia di Finanza. Per entrare nelle ‘Fiamme Gialle’ e, alla fine del percorso di formazione, avere in tasca una laurea slitta tutto avanti di un mese: per l’Accademia Ufficiali Guardia di Finanza il bando di concorso esce ogni anno tra Febbraio e Marzo, per il bando di concorso per la Scuola Sottufficiali Guardia di Finanza si deve attendere Marzo-Aprile. Dal punto di vista accademico, scelta obbligata in entrambi i casi: presso l’Accademia Guardia di Finanza di Bergamo e Roma, oltre al grado di Tenente, si consegue la Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza; presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti Guardia di Finanza de L’Aquila si prende la Laurea Triennale in Operatore Giuridico d’impresa.

Concorsi Militari 2020, le prove d’esame per entrare in Accademia

Per entrare nelle Accademie Ufficiali e nelle Scuole Sottufficiali delle varie Forze Armate occorre, dunque, superare un concorso. Ma, una volta rispettati i requisiti di partecipazione sopra indicati, con quali prove bisognerà cimentarsi per formarsi alla vita militare e, contemporaneamente, laurearsi? Iniziamo dalle Accademie Militari e dalle prove comuni a tutte le Forze (Esercito, Marina, Aeronautica, Carabinieri e Guardia di Finanza): ci sarà una prova scritta preliminare (preselettiva), seguita da accertamenti psico-fisici e attitudinali, dopodiché si passa alla prova scritta d’Italiano e alla prova orale sulle materie indicate nei singoli bandi (più quella orale in lingua straniera, facoltativa). Per tutti i corpi, tranne la Guardia di Finanza, ci sarà anche l’accertamento della conoscenza della lingua Inglese e un Tirocinio finale. Per chi si candida per i corpi sanitari di Esercito, Aeronautica e Marina si aggiunge una prova scritta su Biologia, Chimica e Fisica. Per l’Accademia Aeronautica previsto anche un test d’Informatica, obbligatorio.

Concorsi Militare 2020, le prove d’esame per entrare nelle Scuole Sottufficiali

Per le Scuole Sottufficiali, comuni a tutte le divise ci sono solo due prove: il quiz preliminare e la prova di efficienza fisica. La prova scritta d’Italiano la dovrà affrontare solamente chi si candida per diventare Maresciallo dei Carabinieri e Maresciallo della Guardia di Finanza (quest’ultima prevede anche la prova d’Informatica). La prova, facoltativa, in lingua straniera è un’opzione che potrà sfruttare chi proverà a entrare in tutte le Scuole (Carabinieri, Aeronautica, Marina, Guardia di Finanza) tranne in quella dell’Esercito. La Guardia di Finanza (solo lei) prevede pure il test, ma facoltativo, d’Informatica. Marina Militare e Aeronautica aggiungono la prova scritta di reclutamento per le Professioni Sanitarie. Il Tirocinio ci sarà solo per gli aspiranti Sottufficiali di Esercito e Aeronautica. Per tutti quanti, tranne che per i candidati della Guardia di Finanza, le graduatorie terranno anche conto della valutazione dei titoli posseduti dai candidati, indicati nella domanda di partecipazione.

Come superare i concorsi per diventare Ufficiale o Sottufficiale e ottenere una laurea nelle Forze Armate

Come visto, sono veramente tante le opportunità di studio e lavoro nelle Forze Armate. Normale un po' d'iniziale disorientamento. Ma la carriera militare è una scelta di vita che richiede molto sacrificio, rispetto delle regole, spirito d'adattamento: solo i più determinati ce la fanno. Partire con il piede giusto è fondamentale. Peccato che molti giovani che vorrebbero indossare una divisa non sanno da dove iniziare per cercare di superare le prove dei Concorsi di selezione. Per questo motivo la Scuola di preparazione Nissolino Corsi offre da 30 anni servizi di orientamento alla carriera militare e percorsi di preparazione per superare i Concorsi in divisa.

Dove trovare il giusto supporto per l'orientamento e la preparazione ai concorsi militari

Oltre 60 sedi, distribuite in 18 regioni d’Italia, dove avere un supporto costante sia nella fase di scelta della carriera in divisa più adatta (con notizie aggiornate e un servizio di consulenza personalizzato) sia nella fase di preparazione del concorso (con corsi, in aula e online, supporti didattici, assistenza burocratica e simulazioni delle prove concorsuali). A parlare sono i numeri: chi si rivolge al Centro Specializzato Nissolino Corsi ha molte più chance di passare al primo colpo, come è emerso dal già citato Osservatorio sulle professioni in divisa.