Cosa portare il primo giorno di università

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
università

Per molte matricole l’Università e i corsi da seguire sono già iniziati, mentre molti altri inizieranno un nuovo cammino all’interno degli atenei di tutta Italia a breve. Il salto dalle superiori all’Università è molto importante, e molti potrebbero restare intimiditi da questo grande cambiamento. Ma noi di Skuola.net vi consigliamo di iniziare questa nuova avventura a piccoli passi, iniziando con il preoccuparvi di un problema alla volta, come ad esempio: cosa portare il primo giorno di Università?


Cosa portare il primo giorno di Università 2019

Quando si andava a scuola, bene o male, tutti erano consapevoli dei libri di testo da portare, dei quaderni e di ciò che li aspettava al rientro dalle vacanze. Ma con il nuovo anno e il nuovo inizio all’Università il rischio di rimanere spaesati è molto alto. Ecco che Skuola.net ha redatto una breve lista che potrebbe esservi utile per iniziare con il piede giusto il primo giorno nel vostro nuovo ateneo:
  • Quaderno per gli appunti: uno dei primi oggetti da mettere in borsa è senza dubbio uno o due quaderni per gli appunti, ovviamente dipende anche da quante lezioni avete nel corso della prima giornata, ma tendenzialmente vi consigliamo o quaderni bianchi, senza righe, oppure a quadretti, perché sono i più versatili per qualsiasi materia voi dobbiate seguire.
  • Penne e matite: qualcosa con cui scrivere è senza dubbio importante da avere sempre con sè!
  • Libri: se non avete ancora chiari quali devono essere i libri di testo per i vostri corsi universitari, niente panico; durante le prime lezioni saranno senza dubbio i professori a fare un recap di tutto il materiale che vi servirà avere per poter studiare la loro materia.
  • Una mappa: se il vostro ateneo è grande e avete paura di non sapervi orientare, vi servirà senza dubbio una mappa; potrete provare o a scaricarla in pdf dal sito dell’Università oppure fare uno screenshoot alla pagina che vi interessa per potervela salvare sul telefono, in alternativa potete usare direttamente google maps in caso di estrema necessità.
  • Monetine: i soldi spicci potrebbero essere i vostri migliori amici se nel piano vicino alla vostra aula sono presenti macchinette del caffè o degli snack; nelle pause tra una lezione e l’altra un caffè, anche se non di qualità eccelsa come spesso capita alle macchinette universitarie, vi aiuterà sia a fare conoscenza quando sarete in fila, sia a riprendervi e fare il punto sulla prossima lezione in programma.
  • Biglietto/tessera dell’autobus: se siete fuori sede, o vivete comunque in grandi città, la tessera dell’autobus sarà una valida alleata per poter arrivare ogni giorno in facoltà senza impazzire nel traffico. Infatti, solitamente, tutte le università sono ben collegate con metro e autobus che possano portare gli studenti quasi in qualsiasi parte della città, quindi è bene non lasciare mai la tessera a casa, altrimenti dovrete acquistare biglietti per le singole corse.
  • Caricabatterie/powerbank: se avete in programma di restare fuori casa tutta la giornata e per non rischiare di rimanere senza batteria sul telefono, è bene mettere nello zaino anche un caricabatterie per il vostro cellulare, sappiate che quasi sempre potrete trovare nelle aule o nelle biblioteche una presa a cui appoggiarvi per ricaricare quel tanto che basta il vostro telefono. In alternativa portate con voi delle powerbank così da avere il telefono carico in ogni situazione.
  • Bottiglietta d’acqua: anche se l’estate sta finendo, è sempre bene bere molta acqua, anche in università, quindi munitevi di borraccia o di bottiglietta da portare sempre con voi, anche a lezione.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Seguici e lo scoprirai!

20 novembre 2019 ore 15:30

Segui la diretta