New York Thegiornalisti: testo, parole, significato della canzone

Redazione
Di Redazione

'New York', parole e significato del nuovo brano targato Thegiornalisti

Nonostante l’estate sia ormai terminata, le hit musicali continueranno anche in autunno a farci compagnia facendoci cantare a squarciagola. E’ di pochi giorni fa l’uscita dell’ultimo singolo targato Thegiornalisti dal titolo 'New York'. Anche questo brano è estratto dall'album 'Love'. Scopri di cosa parla prima di ascoltarlo!

New York: il significato della canzone

Pubblicato lo scorso 7 settembre, il video della canzone ha già raggiunto su Youtube più di 60 mila visualizzazioni. Il brano, romantico e malinconico, cattura subito l’attenzione. La canzone racconta una storia d’amore che, una volta finita, provoca diverse emozioni e sensazioni: tristezza, incapacità di andare avanti, rassegnazione. Così dopo i due grandi successi 'Felicità Puttana' e 'Questa nostra stupida canzone d’amore' che ci hanno fatto ballare durante tutta l'estate, i Thegiornalisti non hanno perso tempo e hanno regalato a tutti i fan un altro splendido brano. Cosa aspetti, leggi il testo di 'New York'!

'New York: il testo della canzone'

Giro male la testa da una parte all'altra
Conto le stelle della bandiera americana
Come la tua gonna
Come la tua gomma
Si muovono gli eserciti, qui c'è voglia di scappare
Per trovare un po' di pace, dove bisogna andare?
Mi ricordi l'alba vera
Mi ricordi l'alba vera
Sarà un altro giorno passato nel letto
Con la bottiglia dell'acqua a fianco
Il telefono stretto
E questo sole da New York
Mi sveglio nel mattino, non sei qui vicino
Eh no
E vorrei dormire ancora un po'
Mentre volano le foglie di questo autunno
Che il vento poi le porti fino a Saturno
Dove sei tu
O dove sei tu
Comincio la battaglia con la mente, con il corpo
Ma faccio la canaglia e prendo la chitarra
Che mi porta fino a cena
Che mi porta fino a casa
Sarà un altro giorno passato nel letto
Con la bottiglia dell'acqua a fianco
Il telefono stretto
E questo sole da New York
Mi sveglio nel mattino, non sei qui vicino
Eh no
E vorrei dormire ancora un po'
Mentre volano le foglie di questo autunno
Che il vento poi le porti fino a Saturno
Dove sei tu
O dove sei tu
O dove sei tu
Il profumo delle Wilson da tennis nuove
Delle superga al mare
Delle docce all'aperto a Fregene
Di Simone e Cristina che si vogliono bene
E questo sole da New York
Mi sveglio nel mattino, non sei qui vicino
Eh no
E vorrei dormire ancora un po'
Mentre volano le foglie di questo autunno
Che il vento poi le porti fino a Saturno
Dove sei tu
O dove sei tu
O dove sei tu
Dove sei tu

Simona Bacchetta
Skuola | TV
Il tradimento? Ecco come scoprirlo!

Assieme ai nostri psicosessuologi cercheremo di esplorare questo fenomeno così complesso e capire cosa spinge alcune persona a tradire. Non perdere la puntata!

14 novembre 2018 ore 16:30

Segui la diretta