Film sulla Shoah: 13 film sull'Olocausto per la Giornata della Memoria

Redazione
Di Redazione

I nostri consigli per celebrare con un film la Giornata della Memoria: pellicole recenti, per tutti e dedicate ai ragazzi

""

Film da vedere per la Giornata della Memoria: i titoli sulla shoah


Anche quest'anno con l'avvicinarsi della Giornata della Memoria cinema e TV ci ricordano che uno dei modi per ricordare l'olocausto degli ebrei è guardare, meglio se non da soli e se riflettendo sul significato di quelle immagini, un film sulla shoah.
I titoli tra cui scegliere sono davvero tantissimi: era inevitabile che il cinema si interessasse con grande attenzione a una delle più grandi sciagure della storia dell'umanità.
In mezzo a un vero e proprio mare magnum di film esistono un nutrito numero di opere che sono riuscite a raccontare la Shoah con rispetto e senza sfruttare la morte di milioni di persone per un bieco intento commerciale. Abbiamo così pensato di raccogliere 13 delle migliori opere cinematografiche da guardare nella Giornata della Memoria.
Leggi anche:

Film sulla shoah recenti per la Giornata della Memoria 2018



  • La signora dello zoo di Varsavia (2017)
    Il film racconta la vera storia di Antonina Żabińska e suo marito Jan, amministratori dello zoo di Varsavia, i quali tentano di difendere gli animali durante l'invasione della Polonia. I due, però, una volta compreso quanto accadrà agli amici ebrei, inizieranno a ospitare centinaia di persone nelle strutture dello zoo, salvandole dai rastrellamenti nazisti.

  • La chiave di Sara (2010)
    Durante i rastrellamenti a Parigi una bambina di 10 anni chiude il fratello Michel in un armadio per salvarlo, prima di scappare via. A raccontare la tragica storia, 60 anni dopo, è una giornalista che sta realizzando un servizio su quegli eventi. Coincidenza vuole che la donna si sia trasferita proprio nella casa della famiglia di Sarah, che inizia a cercare rovistando tra gli archivi e raccogliendo testimonianze dai sopravvissuti

  • Il figlio di Saul (2015)
    L'Olocausto visto attraverso gli occhi di un uomo, Saul, che all'interno di uncampo di concentramento riveste un ruolo di responsabilità. Saul, nonostante la posizione di relativo privilegio, un giorno impazzisce e si convince che un ragazzo ucciso dai medici nazisti sia suo figlio. L'uomo rischierà tutto per dare degna sepoltura al presunto figlio, mettendosi alla ricerca di un rabbino, mentre intorno si prepara una rivolta.


(Foto cover: Courtesy of Universal Pictures)

Fil sulla Shoah per ragazzi



  • La storia di Anne Frank (2001)
    Miniserie televisiva di oltre tre ore, racconta la notissima storia di Anna Frank, la ragazza il cui commovente diario è diventato una preziosa testimonianza della vita durante i rastrellamenti dei nazisti. Le speranze, le delusioni e i sogni della ragazza si susseguono mentre insieme alla sua famiglia e ad altri sconosciuti è costretta a nascondersi in un piccolo appartamento.

  • Il bambino con il pigiama a righe (2008)
    Bruno è un bambino berlinese di otto anni, il cui padre è un ufficiale nazista. La famiglia, per lavoro, è costretta a trasferisi in campagna, nelle vicinanze di un campo di concentramento. Il ragazzino fa così amicizia con Shmuel, un bambino ebreo internato suo coetaneo, dal quale è separato dal filo spinato. Bruno deciderà così di aiutarlo, anche a costo della sua vita.

  • Storia di una ladra di libri (2013)
    Basato sul libro omonimo di Maruz Zusak, questo film racconta la storia di una ragazza che vive con la sua famiglia adottiva tedesca durante il regime nazista. Liesel nutre una grande passione per i libri, oggetto di roghi all'epoca del nazismo, e condivide questo amore con i rifugiati ebrei che il patrigno nasconde a casa loro.


Film sull'Olocausto: i più belli di sempre per la Giornata della Memoria



  • Schindler's List (1993)
    Tra i capolavori di Steven Spielberg spicca questa pellicola dedicata alla figura di Oskar Schindler, imprenditore tedesco che inizialmente sfrutta la popolazione del ghetto di Cracovia come manodopera per la sua azienda. Poco alla volta il protagonista scoprirà l'orrore dei campi di concentramento, e disattendendo gli ordini dei nazisti farà in modo di salvare centinaia dei suoi dipendenti, mettendo a repentaglio la propria.

  • Il pianista (2002)
    Il film racconta la storia di Władysław Szpilman, un abile pianista ebreo-polacco, deportato con la sua famiglia in un campo di concentramento, per quanto lui riesca a sfuggire alla morte. In una Varsavia devastata dalla guerra, ormai persi i propri cari, il protagonista si aggira come un fantasma ascoltando l'amata musica nella sua mente, mentre intorno a lui c'è solo morte.

  • Train de vie - Un treno per vivere (1998)
    Un villaggio ebraico dell'Europa dell'Est, venuto a sapere dei rastrellamenti nazisti, decide di rischiare il tutto per tutto costruendo un finto treno per la deportazione. L'obiettivo è quello di arrivare fino in Palestina passando per l'Unione Sovietica: un'impresa difficilissima, che prevede travestimenti e difficoltà tecniche e linguistiche di non poco conto.

  • La vita è bella (1997)
    Uno dei film più famosi di Roberto Benigni, e tra le pellicole italiane più note all'estero, vincitore anche dell'Oscar come miglior film straniero. La storia è quella di Guido Orefice, ebreo deportato insieme alla famiglia in un lager, che cerca di nascondere al figlio gli orrori della loro situazione facendogli credere che stanno partecipando a un grande gioco costellato di difficoltà.


Skuola | TV
Buone vacanze!

La Skuola Tv torna a settembre, nel frattempo continua a seguirci!

1 settembre 2020 ore 11:00

Segui la diretta