Attentati di Parigi: chi erano i ragazzi del Bataclan

Redazione
Di Redazione
Chi erano i ragazzi del Bataclan


Non solo numeri in un bollettino, ma volti di persone vere. Storie, aspirazioni, passioni si mescolano nel ricordo delle vittime dell'attentato al teatro Bataclan di Parigi. La notte del 13 novembre 2015 sono stati tanti i giovani tra i 17 e i 26 anni che hanno perso la vita, e che in quelle ore hanno perso la possibilità di realizzare i propri sogni.
La redazione di Skuola.net, a distanza di 4 anni da quella tragedia, vuole rendere omaggio ai ragazzi che sono morti nell'attentato terroristico.
Ecco i loro volti e le loro storie, per non dimenticarli.



Attentati di Parigi del 13 novembre 2015: cosa successe quella notte


La sera del 13 novembre 2015, i cittadini di Parigi hanno subito una serie di attacchi terroristici di matrice islamica sferrati da un commando armato collegato all'autoproclamato Stato Islamico (ISIS), e dallo stesso rivendicati.
Gli attentati si sono concentrati nel I, X e XI arrondissement di Parigi e allo Stade de France, a Saint-Denis.
Tre sono state le esplosioni nei pressi dello stadio e sei le sparatorie in diversi luoghi della capitale francese, tra cui la più sanguinosa è avvenuta presso il teatro Bataclan, dove si stava svolgendo un concerto del gruppo rock statunitense Eagles of Death Metal: sono rimaste uccise 90 persone.

Le giovani vittime del Bataclan



Victor Muñoz





25 anni, era figlio di uno dei consiglieri dell’undicesimo arrondissement

Anna Pétard-Lieffrig





24 anni, grafica, in passato aveva lavorato anche per Reporter senza frontiere

Justine Moulin





23 anni, studentessa fuori sede, si era trasferita a Parigi dal nord della Francia

Nohemi Gonzalez





23 anni, studentessa americana, stava facendo un periodo di studi all’estero

Chloé Boissinot





25 anni, studente, si occupava di sviluppo e gestione delle aree rurali

Lola Ouzounian





17 anni, liceale. Una sua amica l’ha descritta come una ragazza «piena di gioia di vivere»

Ariane Theiller





24 anni, redattore del settimanale Rustica. Suo padre ha detto che «amava le parole e leggeva in modo quasi bulimico»

Hugo Sarrade





23 anni, studiava a Montpellier ma era venuto a Parigi apposta per il concerto

Lola Salines





20 anni, era redattrice dell’editrice Grund e lavorava per una squadra di roller derby, La Boucherie

Estelle Rouat





25 anni, insegnava inglese nel comune di Colombes, vicino a Parigi

Valentin Ribet





26 anni, avvocato d’affari dello studio legale Hogan Lovells. È la prima vittima confermata della strage

Caroline Prenat





24 anni, artista grafica originaria di Lione, era la concerto con un amico che è riuscito a salvarsi

Marie Mosser





24 anni, la musica era il suo lavoro, prima alla Mercury e poi per la Universal. Era al concerto con due colleghi

Marie Lausch





23 anni. Studente di comunicazione alla Business School di Reims, stava svolgendo uno stage a Parigi. Morta con il fidanzato

Marion Jouanneau





24 anni. Studente. Il suo ragazzo ha detto: “L’ho vista morire di fianco a me, ma ancora non posso credere di potere vivere senza di lei”

Suzon Garrigues





21 anni, studente al terzo anno di Lettere Moderne. Diceva di amare “il rock e Zola”

Mathias Dymarski





22 anni, giovane ingegnere con la passione delle bici acrobatiche. E’ morto con la sua ragazza al Bataclan

Romain Dunet





25 anni, insegnante d’inglese. La sua passione era la musica, faceva concerti. ha trovato la morte in quello al Bataclan

Elif Dogan





26 anni, belga, è morta con il compagno Milko Jozic. Lavorava in trasferta a Parigi da 4 mesi per una società informatica

Baptiste Chevreau





24 anni, chitarrista, figlio di una cantante di canzoni per bambini. Da settembre aveva trovato lavoro a Parigi

Elodie Breuil





23 anni, studentessa a un corso avanzato di design. “L’incarnazione della bontà” ha voluto ricordarla il fratello

Maxime Bouffard





26 anni, Giovane aspirante regista. Per questa sua grande passione, da quattro anni si era trasferito a Parigi

Valeria Solesin





28 anni, italiana, nata a Venezia, si era trasferita a Parigi per un dottorato in demografia alla Sorbona. Anche se Valeria aveva più di 26 anni, abbiamo voluto ricordarla in questa raccolta fotografica.
Skuola | TV
Buone vacanze!

La Skuola Tv torna a settembre, nel frattempo continua a seguirci!

1 settembre 2020 ore 11:00

Segui la diretta