Musica classica per studiare: consigli e playlist

Ascoltare musica durante lo studio può aiutare la concentrazione. Tuttavia, bisogna saper selezionare con cura il tipo di musica scegliere, per non rischiare di ottenere l'effetto opposto. Ecco alcuni consigli per aumentare il rendimento grazie alla musica.

Musica classica per studiare

Una delle ultime ricerche sul tema della musica e il rapporto con lo studio, porta la firma di Spotify: secondo la celebre app e la sua equipe scientifica, gli studenti che ascoltano musica classica con 60-70 battiti al minuto, raggiungono in media un punteggio più alto del 12% nelle prove di matematica. Insomma, la musica classica può davvero migliorare il nostro studio. Ma quale scegliere?

Musica per studiare, generi e tipi più efficaci

Per poter trarre il meglio dalla propria sessione di studio, è necessario selezionare la colonna sonora più adatta. Meglio scegliere una tipologia ben precisa, regolare il volume a livello medio ed evitare testi e parole, che potrebbero distrarre. Tra i tipi di musica perfetti per studiare, i suoni della natura (uccellini, ruscelli, onde del mare), musica classica o strumentale (Concerti per pianoforte e brani da orchestra), musica ambientale o elettronica.

Playlist musica classica e strumentale per concentrarsi

Un suggerimento per la playlist che ti aiuterà a concentrarti nello studio:
    Vivaldi – Quattro stagioni;
    Tchaikovsky – Walzer dei fiori;
    Beethoven – Sinfonia n. 9;
    Chopin – Notturno;
    Strauss – Danubio blu;
    Mozart - Concerto per pianoforte 23
    Giovanni Allevi - Best of
    Ludovico Einaudi - Best of
    Yann Tiersen - Il favoloso mondo di Amelie, colonna sonora
Skuola | TV
Buona estate ragazzi!

La Skuola Tv ritornerà ad ottobre! Buona estate ragazzi!

3 ottobre 2018 ore 16:30

Segui la diretta