Le migliori università italiane 2016: ecco la classifica

Redazione
Di Redazione

Finalmente svelata la classifica delle migliori università italiane del 2016! La graduatoria prevede una serie di sorprese... a partire dal vincitore!


La classica graduatoria 2016 sulle migliori università italiane è finalmente arrivata. La classifica stilata da Academic Ranking of World Universities 2016 (Arwu) prende in esame diversi criteri: premi internazionali di ex studenti (10%) o di ricercatori della singola Università (20%), le citazioni di pubblicazioni scientifiche in Thomson-Reuters (20%), le pubblicazioni “Nature&Science” (20%), le pubblicazioni tecnologico-sociali (20%) e infine il parametro di produttività pro-capite (10%).

Secondo i dati raccolti, l'università italiana che può fregiarsi del titolo di miglior ateneo è... scopritelo con questa classifica!
19. Università di Salerno
Entra per la prima volta nella classifica l’Università degli Studi di Salerno, fondata nel 1968. E’ il terzo Ateneo del Sud per dimensioni e numero di studenti.


18. Università di Perugia
L’Università di Perugia ha rischiato di scomparire dalla classifica dei primi cinquecento Atenei del mondo stilata dall’Arwu ogni anno: dal 2003 ha perso quasi duecento posizioni.


17. Scuola Normale Superiore - Pisa
Nella graduatoria complessiva mondiale Pisa si colloca al 442° posto. Non lasciatevi ingannare dal posizionamento globale. La Scuola Normale si conferma infatti l’unico ateneo italiano tra le prime dieci università del mondo e ai vertici europei, in base alla classifica “per capita performance” (PCP), che misura le prestazioni tenendo conto della dimensione dell’ateneo.


16. Università di Ferrara
Strada in salita anche per l’Università di Ferrara, Ateneo con più di settecento anni di storia. Rischia l’esclusione dalla classifica.


15. Università Vita-Salute San Raffaele
Per la prima volta nella storia dell'Academic Ranking of World Universities, il San Raffaele viene citato tra le prime 500 università al mondo. Nel Belpaese, l'istituto si piazza nella top 15 delle migliori università italiane.


14. Università Roma - Tor Vergata
In quattordicesima posizione ecco Tor Vergata, Roma. Con un piccolo calo confermato rispetto ai due anni scorsi.


13. Università di Palermo
Netto miglioramento per l'Università di Palermo che conferma il proprio periodo di crescita piazzandosi nel range 401-500 delle migliori università mondiali.


12. Università di Parma
Secondo l’Alternative Ranking Arwu, una classifica che è l’evoluzione del tradizionale Academic Ranking of World Universities (Arwu), l’Università di Parma si colloca tra il 301° e il 400° posto al mondo. In particolare, spicca il dato degli Highly-Cited Researchers, ovvero dei ricercatori più citati, sui quali - con un punteggio di 13,6 – l’Ateneo di Parma è 5° in Italia e 230° al mondo.


11. Università di Napoli - Federico II
Una prestazione calante, ancora una volta, per il Federico II di Napoli.


10. Università Bicocca di Milano
La Bicocca di Milano, dopo qualche difficoltà nel 2015, registra un nuovo record all'interno della graduatoria Arwu. Si piazza all'interno delle migliori 400 università al mondo.


9. Università di Pavia
Cresce l’università di Pavia nella classifica della Jiao Tong University di Shanghai che prende in esame le 500 università migliori nel mondo.


8. Università di Firenze
Tra le prime 300 università al mondo troviamo anche Uni Firenze. Il trend, però, si conferma calante da ormai qualche anno a questa parte.


7. Università degli Studi di Milano
Netto peggioramento per l'Università di Milano che perde diverse posizioni rispetto all'anno scorso. Nella graduatoria delle migliori università italiane invece, Uni Mi si piazza in settima posizione, di tutto rispetto.


6. Politecnico di Milano
Il Politecnico di Milano passa dalla 254esima posizione a livello mondiale del 2015 alla 232esima, dalla 103esima in Europa alla 91esima e guadagna una posizione nella classifica italiana posizionandosi al sesto posto.


5. Università di Bologna
Promossa anche l'Università di Bologna che è la prima a comparire nella top 5 delle migliori università italiane.


4. Università di Torino
Secondo i parametri che formano la classifica, l’Ateneo torinese eccelle per: numero di ricercatori più citati al mondo attivi nell’Università (da Torino ne provengono 2, a pari merito con Firenze, Salerno e Bologna); "performance pro capite", che rapporta i punteggi degli altri parametri del ranking al numero di docenti (in questo parametro Unito supera la Sapienza di Roma, prima in classifica per l’Italia); numero di laureati vincitori di premi Nobel dal 1910 in poi (Unito ha Rita Levi Montalcini, Salvatore Luria e Renato Dulbecco).


3. Università di Pisa
Sul terzo gradino del podio si inserisce l'Università di Pisa. Come conferma l'analytics performance osservata di seguito, l’Ateneo pisano si piazza tra il 150° e il 200° posto al mondo, con un piccolo peggioramento rispetto agli ultimi anni, ma rimane la soddisfazione di essere ancora una volta una top 3 in Italia.
“La classifica di Shanghai, che per ampiezza di parametri e per metodologia utilizzata è la più autorevole al mondo – commenta il rettore Massimo Augello – conferma i risultati già emersi dagli altri principali ranking elaborati da istituti internazionali, a partire dal QS di Londra, che posizionano l’Ateneo pisano ai primi posti in Italia


2. Università di Padova
Al secondo gradino del podio troviamo la onnipresente Università di Padova. 183esima nella graduatoria mondiale, Uni Pd conferma il trend degli scorsi anni, migliorando il posizionamento della facoltà di Medicina.


1. Università "La Sapienza" - Roma
And the winner is... La Sapienza di Roma che si classifica prima tra le università statali italiane e 163esima al mondo. Un risultato che fa particolarmente piacere al rettore Eugenio Gaudio, il quale ha commentato in questo modo la 'medaglia d'oro' nella graduatoria tricolore:
“La Sapienza conferma e consolida il suo prestigio di grande ateneo europeo, di respiro mondiale, collocandosi al primo posto tra le università italiane e tra le prime a livello europeo ed internazionale”.



Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere l'ospite della prossima live? Continua a seguirci!

11 marzo 2021 ore 16:00

Segui la diretta