Studente fuori sede? 5 modi perfetti per fare festa

Andyb3105
Di Andyb3105

compleanno

Che tu sia un festeggiatore o un riflessivo, questo giorno arriva per tutti: forse te lo ricorderà Facebook perché a te del tuo compleanno non interessa nulla, forse invece sarai trepidante fin dalla sera prima mentre fai un conto alla rovescia che a confronto Times Square a Capodanno sembra la sagra della Porchetta di Marano sul Panaro. Forse fai parte di quella categoria di persone che si guarda tutti gli auguri che riceve e si appunta i nomi di chi non è stato tanto carino perché ha scritto un ermetico “auguri” oppure, addirittura, ti ha mosso lo sfregio di non ricordarsi del giorno più importante dell'anno.
Eventualmente potresti anche far parte di quella categoria di soggetti che il giorno del compleanno cade nella più buia tristezza e decide di interrompere i contatti con il mondo per 24 ore, stilando la lista di tutte le cose che avrebbe potuto fare fino a quel giorno e che invece non ha fatto.

A proposito di cose da fare: come festeggerà il compleanno lo studente fuorisede? In effetti, quando si sta fuori casa, i divertimenti, le compagnie e le tradizioni cambiano: quindi, se eri abituato a festeggiare con mamma e papà lo spegnimento della candelina, forse ti troverai un po' spiazzato dal fatto che i tuoi danti nascita non saranno presenti. E forse nemmeno la candelina.
Ecco qui un po' di alternative classiche per i compleanni dei fuorisede!

#5 Cena o pranzo con gli amici
Modo di festeggiare classico con tanto di regali e torta: l'unica variazione sul tema risiede nel fatto che, il fuorisede, deve stare molto attento alle risorse economiche. Questo implica che spesso il pranzo/la cena di compleanno siano fatti in casa con l'aiuto di coinquilini più o meno bravi a cucinare.
Spesso la cosa si risolverà in una pizza a domicilio accompagnata da birra del discount e adagiata su tovaglie fatte di appunti, ma se guardiamo ai contenuti questa semplicità potrebbe riportare il tutto ad una romantica frugalità domestica, indice del fatto che le forme, in fin dei conti, valgano molto meno della sostanza degli affetti e della compagnia.
… No, scherzavo, è solo incapacità di salare la pasta.

#4 Serata in discoteca
Festeggiamento che prende una deriva un po' ignorante, quello della serata in discoteca. Se alle superiori poteva essere una cosa buona e giusta andare in discoteca nel weekend per festeggiare il compleanno, la serata danzante di compleanno all'università prende una piega devastante poiché intrisa di una serie di sensazioni: l'ansia che domina sulle tue giornate, il fatto che dopo i venti non cresci più, ma inizi ad invecchiare, e questo ti rende gioioso quanto un tale Giacomo Leopardi il giorno di San Valentino. Soprattutto, però, il fatto che, se festeggi durante la settimana, la serata in discoteca implica il fattore serata universitaria, quindi una roba tutt'altro che pettinata.

Consiglio: evita di portare eventuali regali con te nella sala da ballo.

La tua camera da fuori sede somiglia a quella di Zamp?

#3 Aperitivo o dopocena
Meno impegnativo rispetto ai precedenti ma non per questo meno efficace, sono entrambi caratterizzati da un discreto margine di variabilità: si sa quando cominciano, ma l'orario in cui si leveranno le tende è sempre un'incognita. I pro di questo sistema è che, oltre ad essere flessibile, è anche molto più economico.
Il contro è che perdi un po' in termini di protagonismo da compleanno, ma, in fondo, questo è comune a tutti i compleanni festeggiati in luoghi con tante altre persone.

#2 Gita
La gita fuoriporta può essere una valida alternativa alle classiche possibilità mangerecce: prendi fidanzato, coinquilini o amici di facoltà e portali con te in un posto che ti sarebbe sempre piaciuto visitare ma non hai mai avuto il tempo per organizzarti: in fondo è il tuo compleanno, quale giorno è migliore per prendersi una licenza?

#1...Il gruppo di studio
Pensavi di esserne esentato almeno in quel giorno speciale, vero? E invece no! Quando l'esame incombe, anche il giorno del tuo compleanno diventa posticipabile: non importa la fatica della madre che ti ha generato, non importa il computo delle lune o il fatto che festeggerai quando sarà già passata la terza decade del segno zodiacale dopo il tuo.
L'esame non aspetta, e i professori non si imboniranno e non ti faranno regali nonostante il giorno speciale.

Tanti auguri a te!

Andrea Buticchi

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta