Vita da universitario: 8 piccoli consigli per risparmiare!

Redazione
Di Redazione

La vita da universitario è sempre molto dispendiosa. Tra feste, libri di testo, affitto e aperitivi, risparmiare è quasi un'impresa!

"vita da universitario"
La vita da universitario non è mai una vita particolarmente facile quando si parla di soldi. Le finanze sono sempre molto ristrette e i risparmi vengono sempre da un aiuto dei genitori e da qualche piccolo lavoro che comunque non può garantire uno stipendio con il quale soddisfare ogni eventuale esigenza. Risparmiare diventa dunque più importante che in qualsiasi altro momento. E molto spesso quella del risparmio è unʼarte millimetrica, che richiede mille accortezze e mille idee per riuscire ad essere messa a frutto fino allʼultimo centesimo. Ecco quindi un poʼ dʼidee su come fare a prestare attenzione alle proprie spese e come riuscire a risparmiare il più possibile.

di Susanna Raimondi

Tenete sotto controllo il portafogli


È capitato a tutti, almeno una volta nella vita, di chiedersi che fine avessero fatto i soldi che si pensava di avere con sé e di sorprendersi di quanto poco tempo ci sia voluto per spenderli. Il primo segreto è quindi quello di tenere un registro delle proprie spese, delle entrate e delle uscite, conservare gli scontrini e riempirlo a fine giornata, constatando poi sempre quale sia il totale dei propri risparmi, così da tenerli sempre sottʼocchio.

Non tenete con voi troppi soldi liquidi


Sarà il modo migliore per spenderli tutti e in fretta. Aprite piuttosto un conto in banca, che vi aiuti a preservarli, oltre che a gestirli. Vi consigliamo un conto in banca online, che ha zero spese di apertura e di gestione e che potete comodamente gestire da una sicura e immediata app per smartphone e tablet. Banche come HelloBank! o CheBanca, permettono di scegliere la carta di credito migliore per i vostri bisogni. Potrete utilizzarla per i vostri acquisti assicurandovi di attivare il servizio di SMS alert, così da avere sempre le spese che fate sotto controllo, oltre che prevenire eventuali clonazioni e prosciugamenti di conto.

Siate organizzati e pianificate


La maggior parte degli sprechi avvengono quando lʼorganizzazione è poca e le spese vengono effettuate in maniera caotica e poco ragionata. Questo succede soprattutto quando non si pianificano le giornate in maniera appropriata, ritrovandosi a dover costantemente affrontare qualche spesa extra per quanto riguarda cibo, trasporti o altre attività quotidiane non previste. Pianificate quindi bene i vostri spostamenti e piuttosto che spendere soldi in giro per pizzerie al taglio e bar, organizzatevi per una più economica spesa e un pranzo al sacco.

Stabilire le proprie priorità


Una volta organizzato il proprio tempo e una volta stabilito ciò di cui si ha bisogno e quali sono le spese che vanno affrontate, è bene stabilire quali siano quelle davvero importanti e prioritarie e quali invece possono aspettare per tempi economicamente più floridi. Stabilite quindi le vostre priorità in base anche a quelle che sono le vostre possibilità e i vostri interessi, ma soprattutto rispetto a ciò di cui avete assolutamente e inconfutabilmente bisogno.

State in compagnia


Sembra incredibile e, anzi, sembra quasi un invito a spendere più soldi del dovuto, ma non è così. Lo stare con gli amici significa collaborare e aiutarsi vicendevolmente, cosa che sicuramente abbatte i bisogni, che diventano condivisi sotto tutti i punti di vista. Gli amici ti possono dare una mano a trovare ciò di cui hai bisogno a prezzi più convenienti, se non addirittura gratuitamente, magari prestandoti o regalandoti ciò che loro non usano più.

Imparate a fare la spesa


Questo è un punto molto precario, soprattutto quando si parla di persone che non sono abituate ad un atteggiamento meticoloso e per chi è attratto da cibi inutili e superflui per un semplice fatto di gola. Innanzi tutto, stilate una lista dei cibi che vi servono veramente e cercate di eliminare il più possibile alimenti superflui, senza per questo abolire qualsiasi tipo di sfizio: basta rinunciare a qualcosa. Quindi controllate meticolosamente i prezzi, scegliendo quello più basso ma non per questo nutrendovi di cibi non sani. Controllate il prezzo di un prodotto al kilo o al litro, così starete sicuri di scegliere quello più conveniente. E ricordatevi che scegliere un prodotto sfuso è sempre indice di risparmio. Potete inoltre utilizzare app innovative, come T-Frutta, che vi consentono di fare la spesa e guadagnare se acquistate i prodotti pubblicizzati nell’app.

Curate, conservate e riutilizzate


Il consumismo ci ha abituati al concetto di usa e getta, di monouso e monodose, quando invece un modo ottimo per risparmiare è proprio quello di conservare e riutilizzare le cose. Le bottiglie dellʼacqua, ad esempio, possono essere riempite più volte, come anche quelle dellʼolio o del vino. Stessa cosa vale per shampoo, balsamo e prodotti per la cura del corpo. Come abbiamo detto, i prodotti sfusi sono più economici, se non addirittura gratuiti, come nel caso dellʼacqua. Trattate con cura le cose che avete, così da non rischiare che si rompano e che si rovinino e che vi tocchi ricomprarle.

Cercate di sfruttare al meglio la vostra condizione di studente


Gli universitari potranno pure essere svantaggiati per quanto riguarda guadagni e risparmi, ma sono avvantaggiati quando si tratta di convenzioni, sconti e promozioni. Cercate quindi i negozi, i locali e qualsiasi altro esercizio commerciale che vi aiuti a risparmiare e che vi offra sconti e promozioni utili.

Skuola | TV
Buone vacanze!

La Skuola Tv torna a settembre, nel frattempo continua a seguirci!

1 settembre 2020 ore 11:00

Segui la diretta