Perché il 25 Novembre è la giornata contro la violenza sulle donne

Giulia.Onofri
Di Giulia.Onofri
Giornata mondiale violenza contro le donne: la storia e le frasi per celebrarla

Istituita il 17 Dicembre 1999 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, la giornata internazionale per la campagna contro la violenza sulle donne si celebra in tutto il mondo il 25 Novembre di ogni anno. Dedicare una giornata a questo delicato tema, ancora tristemente attuale, rappresenta infatti un modo per sensibilizzare la società riguardo alla difesa dei diritti umani.
Si tratta infatti di questo, poiché combattere qualsiasi forma di violenza fisica, verbale, psicologica che si traduca in atti di sottomissione o coercizione verso le donne, significa, allo stesso tempo, combattere per garantire a tutti la stessa dignità e gli stessi diritti. Sono state proprio le Nazioni Unite il 17 Dicembre 1999 a darne una chiara ed inequivocabile definizione: “Qualsiasi atto di violenza di genere che si traduca o possa provocare danni o sofferenze fisiche, sessuali o psicologiche alle donne, comprese le minacce di tali atti, la coercizione o privazione arbitraria della libertà, sia che avvengano nella vita pubblica che in quella privata”.

Guarda anche:


Significato della data dedicata alla giornata mondiale contro la violenza sulle donne


La data scelta per la ricorrenza annuale ha un duplice valore simbolico. Il 25 Novembre rappresenta infatti l’inizio dei successivi “16 giorni di attivismo contro la violenza di genere” che culminano nel 10 Dicembre, in cui si celebra la giornata mondiale dei diritti umani, istituita nel 1991 dal Center for Women's Global Leadership (CWGL) e dalle Nazioni Unite. Inaugurare la successione di queste giornate dedicate ai diritti umani, con quella contro la violenza sulle donne, non è dunque una scelta casuale poiché in tal modo si vuole sottolineare quanto l’aggressività nei confronti delle donne sia un atto contrario ai diritti umani.
Ma il 25 Novembre rappresenta anche un’importante e drammatica ricorrenza storica, poiché in quello stesso giorno del 1960, nella Repubblica Dominicana, vennero uccise le tre sorelle Mirabal, attiviste politiche, per ordine del dittatore Rafael Leónidas Trujillo. La storia della morte delle tre sorelle Patria, Minerva e Maria Teresa Mirabal rappresenta infatti un evento di violenza estremamente feroce e deplorevole: quel giorno mentre le tre sorelle erano dirette verso la prigione per far visita ai propri mariti, vennero aggredite per strada da agenti del Servizio di Informazione militare che le condussero in un luogo appartato per poi perpetrare loro qualsiasi tipo di efferata violenza. Dopo averle stuprate, seviziate, percosse con bastoni e strangolate, i carnefici per sbarazzarsi dei corpi delle vittime ed evitare così che qualsiasi ombra di sospetto ricadesse su di loro, decisero di simulare un incidente caricando i corpi delle tre donne, ormai senza vita, su un’auto che gettarono in un precipizio. Per conservare la memoria di questo tragico evento come monito per le generazioni future a respingere ogni forma di violenza contro le donne, nel 1981 a Bogotà, durante il primo incontro latinoamericano delle attiviste femministe, venne scelta come data significativa proprio il 25 Novembre, data che in seguito venne approvata anche dalle Nazioni Unite.



Le frasi più significative contro la violenza sulle donne


In occasione della giornata contro la violenza sulle donne, ecco le migliori frasi che celebrano il valore e le bellezza delle donne e condannano la violenza perpetrata su di esso:

    Nessuno è di fronte alle donne più arrogante, aggressivo e sdegnoso dell’uomo malsicuro della propria virilità. (Simone de Beauvoir)
    Le donne sono come i camaleonti. Dove si posano prendono colore. (Alberto Moravia)
    Le donne sono servite, in tutti questi secoli, come specchi che possiedono il potere magico e delizioso di riflettere la figura di un uomo a due volte la sua grandezza naturale. (Virginia Woolf)
    Essere donna è così affascinante. È un’avventura che richiede un tale coraggio, una sfida, che non finisce mai. (Oriana Fallaci)
    Le donne sanno sui loro figli delle cose che un uomo non può mai sapere. (Natalia Ginzburg)
    Quanto più la donna cerca di affermarsi come uguale in dignità, valore e diritti all’uomo, tanto più l’uomo reagisce in modo violento. La paura di perdere anche solo alcune briciole di potere lo rende volgare, aggressivo e violento. (Michela Marzano)
    Chi è nell’errore compensa con la violenza ciò che gli manca in verità e forza. (Johann Wolfgang von Goethe)
    Che cosa sarebbe l’umanità, signore, senza la donna? Sarebbe scarsa, signore, terribilmente scarsa. (Mark Twain)
    C’è un momento che devi decidere: o sei la principessa che aspetta di essere salvata o sei la guerriera che si salva da sé…Io credo di aver già scelto…Mi sono salvata da sola. (Marilyn Monroe)
    Le donne sono una vite su cui gira tutto. (Lev Tolstoj)
    La violenza non è forza ma debolezza, né mai può essere creatrice di cosa alcuna, ma soltanto distruggerla. (Benedetto Croce)
    Date alle donne occasioni adeguate ed esse possono fare tutto. (Oscar Wilde)
    Fanno delle cose, le donne, alle volte, che c’è da rimanerci secchi. Potresti passare una vita a provarci: ma non saresti capace di avere quella leggerezza che hanno loro, alle volte. Sono leggere dentro. Dentro. (Alessandro Baricco)


Giulia Onofri
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai!

21 gennaio 2021 ore 16:00

Segui la diretta