Video appunto: Barocco in musica

Il barocco in musica



Il barocco in ambito musicale corrisponde al periodo tra il 1600 e il 1750,
fu l’epoca della monodia accompagnata dal basso continuo, caratterizzato dallo stupore e della meraviglia, che gli artisti vogliono suscitare nelle loro opere.
Durante l’epoca barocca nascono nuove forme di musica tra cui il melodramma
(spettacolo teatrale in cui l’azione è espressa dal canto e dall’orchestra).

Lo stile barocco si caratterizza per l’impiego di molti abbellimenti
(gruppi di note eseguite velocemente, che rendono la melodia più veloce ritmicamente,)
Nel 1637 a Venezia venne aperto il primo teatro pubblico il San Cassiano.
Concerto Barocco è composto da: viola da gamba, trombone, liuto e flauto accompagnati dalla spinetta. I maggiori centri musicali italiani del barocco furono Firenze, Roma, Venezia e Napoli.


Il basso continuo



Il barocco fu l'epoca della monodia accompagnata dal basso continuo:
i brani cioè non erano più composti sovrapponendo diverse linee melodiche (polifonia), ma seguendo una sola (monodia) accompagnata da uno o più strumenti che eseguivano gli accordi (basso continuo)


Il melodramma



Il melodramma era uno spettacolo teatrale in cui una storia di argomento mitologico o epico, Veniva cantata su un accompagnamento orchestrale.
Venne inventata a Firenze sul finire del 500 ,
Quando un gruppo di musicisti e intellettuali riuniti sotto il nome di camerata dei Bardi, riporta in vita l'antico teatro greco. Nacque esattamente il 6 ottobre 1600 a Palazzo Pitti. Il melodramma si apriva con una sinfonia e fu Scarlatti che ne fissa la struttura interna composta da tre movimenti: allegro, adagio, allegro. l’Orfeo di Monteverdi fu il primo melodramma presentare tutti gli elementi tipici di questa forma.


L’opera buffa



Per intrattenere il pubblico durante questi interventi si rappresentano gli intermezzi, brevi spettacoli a carattere comico con due o tre cantanti.
Questo Intermezzo ottenne uno strepitoso trionfo e diede vita a una nuova forma:
l'opera comica o buffa
il primo a mettere in scena l’opera buffa fu: Giovan Battista Pergolesi nel 1733.