Ominide 90 punti

Giuseppe Verdi

Nato a Roncole di Busseto ( 1813 Milano 1901) ,da una famiglia di ristoratori di campagna,. Dimostrò sin da bambino che aveva un grande talento musicale. Questo grande talento per fortuna venne notato da un ricco commerciante , Antonio Barezzi , che decise di sostenere tutti i suoi studi. All’età di 18 anni andò al conservatorio di Milano , ma venne respinto..(i geni non vengono mai compresi finchè non lo diventano)
Tornò a Busseto , sposò Margherita Barezzi figlia del suo benefattore , con cui ebbe 2 figli. Si trasferì a Milano insieme alla sua famiglia, ma passò due anni durissimi. Segnati dalla morte dei figli e della moglie pensando fosse colpa sua. Dopo qualche momento buio , riuscì a rappresentare nel 1842 al Teatro alla Scala con il Nabucco (opera famosa in tutto il mondo), con cui ebbe un grande successo. Si risposò con la cantante Giuseppina Strepponi (anche se giurò sulla tomba della moglie che non avrebbe più composto musica). In seguito compose dei grandi melodrammi tra cui:nella traviata,il trovatore,rigoletto ecc..

La musica di Verdi è potente e vigorosa. Verdi si concentra molto sulla voce umana ed infatti adotta molti cantanti famosi nelle sue opere(il contrario di Wagner che si concentrava sugli strumenti).
Compose anche la Messa da Requiem per il funerale di Alessandro Manzoni nel 1874.

Hai bisogno di aiuto in Musica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove