Ominide 1069 punti

"The Dark Side of the Moon" è il nome dell'ottavo album del celebre gruppo britannico dei Pink Floyd, pubblicato nel 10 e nel 23 marzo del 1973 rispettivamente dalla Capitol Records (USA) e dalla Harvest Records (Inghilterra).

L'album rappresenta la "versione ufficiale" dei numerosi esperimenti musicali che i Pink Floyd attuavano nelle loro registrazione e nei loro concerti, lasciando insolitamente meno spazio alle lunghe parti strumentali tipiche del gruppo, riempiendole con testi, scritti ovviamente da Roger Waters, incentrati specialment sull'aspetto filosofico di tutte quelle cose che sfuggono alla ragione dell'anima dell'essere umano, che viene considerato, appunto, un "lato buio", da qui infatti prenderà appunto il nome dell'album, che fa metaforicamente riferimento alla Luna.

Tra i temi trattati vi sono i conflitti interiori, il rapporto con il denaro, il tempo, la morte, il rapporto conflittuale con l'altro da sè e l'alienazione mentale (quest'ultimo ispirato in parte dal crollo psicologico del fondatore del gruppo, Syd Barrett, che lo portò ad abbandonare il gruppo nel '68).

L'album fu sviluppato e perfezionato nel "Dark Side of the Moon Tour" del 1971 e registrato in due sessioni del '72 e '73 negli "Abbey Road Studios" di Londra, utilizzando metodi considerati avanzati all'epoca, quali registrazioni multitraccia e nastri magnetici in loop.

In molti brani si usarono sintetizzatori analogici e diffuso è l'utilizzo di rumori d'ambiente, nonché di frammenti parlati funzionali al concetto filosofico dell'opera. Il tecnico del suono Alan Parsons contribuì attivamente ad alcuni degli aspetti sonori più innovativi.

The Dark Side of the Moon ebbe un successo immediato, mantenne il primo posto della classifica statunitense "Top LPs and Tapes" per una settimana[28] e vi rimase per altre 741 dal 1973 al 1988. Nel marzo 2014 ha toccato le 1100 settimane nella classifica US Top Catalog. Con 50 milioni di copie vendute, è quello di maggiore successo dei Pink Floyd e uno dei più venduti della storia. È stato rimasterizzato e ripubblicato in due occasioni, oltre alle reinterpretazioni di vari gruppi musicali. Furono estratti due singoli: "Money" e "Us and Them".

Oltre al suo successo commerciale, The Dark Side of the Moon è spesso considerato uno dei migliori album di tutti i tempi, sia dai critici sia dai semplici appassionati.

Hai bisogno di aiuto in Musica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email