Ominide 7039 punti

Mitologia greca-Cadmo


Figlio di Agenore e Telefassa, dopo che Zeus, sotto forma di toro, ebbe rapito sua sorella Europa, partì al fianco della madre in cerca di lei, facendo tappa a Rodi e a Tera. Poi eggli seppellì Telefassa, morta improvvisamente , e seguì il consiglio dell'oracolo delfico, che lo esortava ad abbandonare le ricerche della sorella, per seguire una vacca e fondare una città nel punto in cui si fosse fermata a riposarsi. Così fece, dopo averne acquistata una da certi mandriani, recante sui fianchi la bianca effigie della luna piena. L'animale vagò lungamente e si fermò in Boezia, dove Cadmo fondò Tebe. Avendo deciso di sacrificare la vacca ad Atena, egli mandò i suoi compagni ad attingere acqua alla vicina fonte di Ares, ma il drago che vi stava di guardia li assalì, uccidendoli tutti. Dopo che Cadmo ebbe a sua volta abbattuto il mostro, Atena, apparsagli, gli ordinò di seminare i denti per terra. Dal suolo sorsero così gli Spartoi ( i seminati) , un gruppo di uomini armati che si batterono l'uno contro l'altro finchè non rimasero soltanto in cinque: Echione, Udeo, Ctonio, Iperenore e Peloro, i capostipiti della nobiltà tebana. Cadmo espiò l'uccisione del drago servendo Ares per otto anni, poi divenne signore di Tebe grazie ad Atena e marito di Armiona, figlia di Ares e di Afrodite, per volere di Zeus.
Hai bisogno di aiuto in Mitologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email