Ominide 5668 punti

Mitologia greca - Adone


La favola di Adone è di origine siriana. Smirna, figlia del re di Siria, aveva offeso Afrodite , che per punirla la indusse a commettere un incesto con suo padre. Quando egli si accorse di essersi congiunto con la figlia, la rincorse per ucciderla; ma gli dèi impietositi la trasformarono in un albero di mirra. Dalla sua corteccia uscì il bellissimo Adone. Afrodite lo raccolse e lo diede da allevare a Persefone nel regno dei morti; ma quando le chiese di restituirglielo, Persefone, che se ne era innamorata, rifiutò.Dalla sua corteccia uscì il bellissimo Adone. Afrodite lo raccolse e lo diede da allevare a Persefone nel regno dei morti; ma quando le chiese di restituirglielo, Persefone, che se ne era innamorata, rifiutò. Zeus compose il conflitto tra le dee stabilendo che il giovane passasse un terzo dell’anno con Persefone, un terzo con Afrodite, e un terzo dove preferiva.Zeus compose il conflitto tra le dee stabilendo che il giovane passasse un terzo dell’anno con Persefone, un terzo con Afrodite, e un terzo dove preferiva. Adone passò sempre due terzi dell’anno con Afrodite, finché non avvenne la tragedia: assalito da un cinghiale, Adone fu ucciso. La vicenda di Adone rivela il mistero del ciclo della vegetazione: il bimbo nato dall’albero rappresenta il seme, che passa un terzo dell’anno sotto terra, rinasce in primavera e matura d’estate, per poi di nuovo morire.
Hai bisogno di aiuto in Mitologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email