Pietà ed empietà, amore e dolore


La vocazione lirica di Virgilio si manifesta anche nei canti che raccontano la guerra tra Latini e Troiani, seguendo da vicino il modello dell’Iliade. Nel canto X la battaglia infuria, grandi guerrieri compiono imprese eroiche e si scontrano in lotte crudeli. Oltre ai due condottieri, Enea e Turno, che sono destinati a misurarsi più tardi nel duello finale, una figura giganteggia fra tutte: Mezenzio. Al suo primo apparire in scena, è presentato in una dimensione di empietà, come “disprezzatore dei numi”. Re dell’etrusca città di Cere (o Argilla: tale sembra sia stato il primo nome della città), era stato cacciato dal trono per la sua inaudita crudeltà; rifugiandosi presso Turno, è ora il più forte sostegno del suo esercito. Gli Etruschi dunque odiano Turno, che protegge il re esiliato, e hanno subito accettato di sostenere Enea quando questi è ricorso a loro per aiuto; ora stanno per unirsi alle forze troiane.
Nel brano che segue Mezenzio entra in campo mostrando grande possanza e anche maggiore protervia. Enea subito lo sceglie come suo degno avversario e quello lo aspetta imperterrito. Ma su questo sfondo guerriero si fa luce ed emerge in primo piano l’evocazione dell’interiorità sentimentale dei personaggi. È la pietà filiale di Lauso, trepidante per il padre in pericolo, è la riluttanza di Enea nell’uccidere un nemico giovane e generoso, è soprattutto lo straordinario ritratto dei sentimenti paterni di Mezenzio: prima la sollecitudine ansiosa per la sorte del figlio, quando ancora non sa nulla ma già teme, poi il dolore disperato, senza freni né pudori, infine la volontà e il piacere di morire, perché è insopportabile sopravvivere al figlio. Il suo strazio è così grande, pervaso da un così profondo furore distruttivo contro se stesso, che il pio Enea ha pietà di quell’empio bestemmiatore, di quel re famoso solo per la sua efferata crudeltà; e il lettore con lui.
Inserisci qui il titolo dell'appunto
Hai bisogno di aiuto in Eneide?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email