Storia delle Olimpiadi moderne, tesina

Tesina di maturità che ripercorre la storia delle Olimpiadi moderne a partire dal fondatore Pierre de Coubertin, dalla prima edizione fino alla forma delle Olimpiadi che vediamo oggi.

Allegati
Questo appunto contiene 1 file allegato

Questo download è disponibile soltanto per gli utenti registrati.
Dimensione: 146 kB, scaricato 20 volte

E io lo dico a Skuola.net

Introduzione Storia delle Olimpiadi moderne, tesina


La tesina di maturità tratta della storia delle Olimpiadi moderne.
I Giochi Olimpici durano solo due settimane ma quello che c’è dietro è molto più ampio. Non si parla solo dei duri allenamenti degli atleti che li impegnano per quattro anni e vedono il loro compimento in pochi minuti in alcuni casi addirittura secondi. Si parla di una storia di 120 anni (la prima edizione fu nel 1896) in cui le piste d’atletica, le piscine e le palestre sono state teatro dei più grandi cambiamenti dell’umanità: due Guerre mondiali, la Guerra fredda, emancipazione femminile e rivendicazione dei diritti civili per gli uomini di colore, solo per citarne alcuni.
Un’Olimpiade può anche non essere celebrata ma il suo numero d’ordine deve rimanere, secondo la tradizione degli antichi.
Le Olimpiadi sono incontri che raccolgono i migliori del mondo che lottano per la corona d’alloro. Senza i neri non sarebbe più tutto questo anche se quando entrarono in scena non furono accolti con entusiasmo. Già nel 1900 un atleta di colore portò alla vittoria la squadra di rugby, era de Zubiera che si aggiudicò anche il secondo posto nel tiro alla fune con la squadra francese. Nel 1908 c’era John Taylor terzo staffettista della squadra americana ma già nel 1904 due americani conquistarono il titolo olimpico.
Gli atleti di colore che vincono portano da sempre una rivendicazione ai diritti civili infatti Owens affermò “Ogni atleta dalla pelle scura che sale sul podio olimpico fa di più per la causa dei cittadini di colore che cento pietre lanciate contro le vetrine o altre azioni violente.”.
Registrati via email

Lascia un messaggio ai conduttori Vai alla pagina TV

In evidenza