Parola come mezzo di persuasione tesina

Tesina maturità per liceo classico sulla parola come mezzo di persuasione. Argomenti tesina: l'oratoria politica di D'Annunzio, il Discorso demagogico di Mussolini.

Allegati
Questo appunto contiene 1 file allegato

Questo download è disponibile soltanto per gli utenti registrati.
Dimensione: 962 kB, scaricato 701 volte

E io lo dico a Skuola.net
Sintesi Parola come mezzo di persuasione tesina

Nella seguente tesina di maturità viene analizzata la parola, la quale è da sempre considerata come un potente mezzo di persuasione.
Persuasione, un’arte, per così dire, affascinante che ha accompagnato e accompagna tutt’oggi l’uomo. Se la si utilizza con i giusti mezzi, soprattutto con la giusta bravura, si è in grado di ottenere qualsiasi cosa, positiva o negativa che sia.
Perché? Quello che da sempre ha colpito l’uomo sono state la bellezza e l’eleganza dell’arte, e il miglior modo per renderla un mezzo di coinvolgimento potente ed efficace è quello di ricorrere all’uso della parola, ma questa non deve essere costituita da un linguaggio comune: essa deve essere ricca di quanti più possibili aforismi e termini ricercati.
Così facendo, infatti, la parola riesce ad essere un efficace mezzo di persuasione, ed è proprio sentendo quel particolare linguaggio che attrae fortemente l’uomo. Ed è proprio il binomio parola-persuasione che è riuscito nella storia ad emergere e a progredire grazie ad una serie di personaggi – il filosofo Empedocle di Agrigento fu il primo a dare lezioni di eloquenza – dando vita ad una vera e propria disciplina: la retorica, ossia l’arte di parlar bene con lo
scopo di persuadere, a prescindere da tutto il resto, anche talvolta dai contenuti.
Poco importa se gli oratori lo abbiano fatto per scopi encomiabili o deplorevoli; piuttosto quello che colpisce l’uditorio è la loro bravura intellettuale di connettere tra loro diverse proposizioni ed elementi con un linguaggio affascinante e ricercato. In questo modo riescono ad ottenere un elevato consenso attraverso la cosiddetta performance oratoria che può sembrare un semplice discorso ma in realtà è il frutto di uno studio particolarmente attento nella ricerca delle
parole, nell’intonazione della voce, nei gesti e nello sguardo, anch’essi ritenuti molto efficaci. La tesina quindi, attraverso tutta una serie di collegamenti interdisciplinari, permette di analizzare un'analisi della parola, che viene descritta come mezzo di persuasione.


Collegamenti
Parola come mezzo di persuasione tesina

Italiano - L'oratoria politica di D'Annunzio.
Storia - Discorso demagogico di Mussolini.
Latino - Quintiliano, Institutio Oratoria.
Greco - Lisia, Apologia per l'uccisione di Eratostene.
Filosofia - Arthur Schopenhauer, L'arte di ottenere ragione.
Inglese - George Orwell, 1984.
Biologia - Sistema nervoso, il linguaggio interiore.

Registrati via email
In evidenza