Filosofia e letteratura tra il XIX e il XX secolo, tesina

Tesina per liceo linguistico con analisi di tre correnti filosofiche che hanno influenzato la letteratura tra il XIX e il XX secolo, con riferimento in particolare a Emile Zola, Virginia Woolf e Italo Svevo.

Compra
100% soddisfatti
o rimborsati
  • 0
  • 09-07-2014
E io lo dico a Skuola.net

Sintesi Filosofia e letteratura tra il XIX e il XX secolo, tesina


Il nucleo centrale della mia tesina di maturità si basa, dunque, sul rapporto che si è sviluppato nel corso dei secoli tra filosofia e letteratura. In particolare, il mio studio si propone di capire se (e in che modo) la filosofia abbia influenzato la letteratura nel corso del più ristretto periodo di tempo che comprende il XIX e il XX secolo. Per fare questo ho innanzitutto effettuato una ricerca, da inserire nella tesina, al fine di comprendere le opinioni di figure che possono vantare una elevata conoscenza della materia in esame. Mi sono soffermata in particolare su due di esse: Umberto Curi, filosofo e professore ordinario di Storia della Filosofia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Studi di Padova e Sergio Givone, filosofo e professore ordinario di Estetica alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Firenze.
Del primo ho conosciuto il pensiero in merito alla questione “filosofia e letteratura” tramite il video del confronto con lo scrittore Stefano Benni, tenutosi il 2 marzo 2012 in occasione del festival di “Popsophia”, a Civitanova Marche.Del secondo, invece, ho seguito (ancora una volta tramite video) una lezione su “scrittura, filosofia e letteratura” distribuita da Bulgarini Editore, risalente a marzo 2013. Il filosofo Umberto Coli parte dal presupposto che attualmente sembri “un'assunzione banale e scontata che letteratura e filosofia siano nettamente distinte e per certi aspetti persino antitetiche”, per spiegare poi come, con uno studio più approfondito, sia possibile verificare che questo rapporto apparentemente banale nasconde una realtà più profonda.
Vi sono, infatti, numerosi filosofi i cui testi hanno anche un’intrinseca qualità letteraria - come i dialoghi di Platone e gli scritti di Kierkegaard - e opere considerate rilevanti solo dal punto di vista letterario, che hanno invece un intrinseco carattere filosofico, come la Divina Commedia di Dante Alighieri o le produzioni di Kafka. Il professore Sergio Givone compie un ulteriore passo, un passaggio che porta la letteratura allo stesso livello della filosofia. Egli ritiene infatti che la “scrittura letteraria”, non sia un'arte minore, ma un sapere vero e proprio, distinto dalla filosofia, ma utilizzato allo stesso modo per parlare della verità. La “verità del cuore umano”, infatti, viene da sempre cercata dai filosofi nella letteratura; alcuni di essi si sono dedicati alla scrittura di romanzi, forse perché ritenevano che “il romanzo fosse il proseguimento della filosofia con altri mezzi necessari, perché certe cose solo così si possono dire"

Collegamenti

Filosofia e letteratura tra il XIX e il XX secolo, tesina


Filosofia - Il Postivismo e Auguste Comte; Henri-Louis Bergosn e la concezione del tempo; Freud e la psicanalisi.
Francese - Emile Zola e "Le roman expérimental".
Inglese - Virginia Woolf e "Mrs Dalloway".
Italiano - Italo Svevo e "La coscienza di Zeno".
Registrati via email
In evidenza