Maturità 2018, ma quale Novecento: in prima prova i maturandi sognano Coez o Saviano

Redazione
Di Redazione

Era l’imprevedibile tra gli imprevedibili: parliamo di Giorgio Caproni, protagonista dell’analisi del testo nell’esame dello scorso anno. Dopo di lui, i maturandi hanno compreso che le decisioni del Miur in merito di tracce di maturità possono riservare non poche sorprese. E se il ministero dell’Istruzione decidesse di chiudere con il passato e concentrarsi solo sull’attualità? E se questa fosse non solo recente, ma anche “attuale” per generi e fruizione? È quello che ha tentato di immaginare Skuola.net insieme a circa 5mila maturandi, proponendo loro una rosa di personaggi – autori e autrici – ancora viventi che potrebbero essere perfetti per comparire tra i temi di prima prova 2018. Con quali opere del nuovo millennio si vorrebbero cimentare?

Solo cantanti o poeti del nuovo millennio?

Scrivono in versi, esattamente come i poeti di un secolo fa, ma per comporre dischi di successo e pubblicarli su Spotify e YouTube. Spesso, toccando temi importanti e corde profonde: sono i cantanti e cantautori di oggi. Perché, dovendo volare con la fantasia, è legittimo inserire anche chi, di solito, non si legge ma si ascolta. Il rap sta letteralmente spopolando tra i giovani? Inevitabile che la poesia urbana entri anche nella hit parade dello scritto di maturità; naturalmente al primo posto. Coez sbaraglia la concorrenza e ottiene i voti di 1 studente su 5 (21%). Dietro di lui un nome che compare spesso nelle classifiche dei ragazzi: è Fedez. Con il precedente condivide, seppur con stili differenti, il tipo di musica e gli si avvicina anche in termini di punteggio: per lui il 20% di preferenze. Sul podio, però, c’è posto anche per un cantautore ‘classico’: è Ermal Meta che, oltre a vincere il Festival di Sanremo in duetto con Fabrizio Moro, è molto conosciuto dai giovani come giudice del talent “Amici” (e ottiene il 18% dei consensi).

Gomorra non passa di moda

Ma il vero trionfatore degli autori contemporanei da prima prova lo troviamo nella sezione ‘scrittori uomini’. Si conferma primo - dopo aver stravinto anche nelle passate edizioni del sondaggio - Roberto Saviano, tra i punti di riferimento dei ragazzi per capire il mondo di oggi. È l’autore che vorrebbe il 28% dei maturandi. E un ottimo risultato lo ottiene anche un altro scrittore molto amato dagli adolescenti: Fabio Volo, che si piazza poco sotto (al 23%). Medaglia di bronzo per un autore che è la perfetta sintesi tra la cultura classica e quella pop: è Alessandro D’Avenia, professore che ha aiutato migliaia di studenti italiani a digerire Manzoni e Pascoli, proponendoli in chiave moderna, ma che ha anche scritto romanzi di grande successo; per lui il 15% delle preferenze.

Autrici per tutti i gusti: dal romanzo di formazione al fantasy

Nomi meno ovvi, invece, in cima alla classifica delle ‘autrici donna’. Il primo posto è di Elena Ferrante, con il 20% di consensi, vero caso editoriale degli ultimi anni grazie ai libri della serie ‘L’amica geniale’; forse grazie anche alla sua scelta di firmarsi con uno pseudonimo, che ha alimentato il fascino e il mistero attorno alla sua identità. Segue Licia Troisi, giovane scrittrice che ha saputo conquistare gli adolescenti grazie ai suoi romanzi fantasy e alla saga del ‘Mondo Emerso’ (15%). Sul podio anche Margaret Mazzantini, sempre ai vertici: il 13% dei voti la colloca al terzo posto nella categoria.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere il prossimo ospite della Skuola Tv? Segui i nostri aggiornamenti e lo scoprirai!

12 dicembre 2018 ore 16:30

Segui la diretta