Maxi orale Maturità 2020: come prepararsi

Skuola.net | Ripetizioni
In collaborazione con Skuola.net | Ripetizioni
Come prepararsi per il possibile maxi-orale della Maturità 2020

Che ne sarà dell’Esame di Maturità 2020? Sono molti a chiederselo fra maturandi e docenti, incerti su cosa li aspetterà a giugno.
Dopo le prime notizie recentemente diffuse dalla Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina in merito alle commissioni (quest’anno interamente composte da membri interni, fatta eccezione per il Presidente di Commissione, unico membro esterno) e sul decreto scuola, ora le comunità scolastiche sono in attesa di conoscere le prossime disposizioni in merito allo svolgimento e alla struttura che caratterizzerà l’Esame di Stato 2020.


Maturità 2020, come sarà?


Le modalità di svolgimento della Maturità 2020 dipenderanno dall’evolversi dell’emergenza sanitaria e dalle conseguenti misure che gli esperti riterranno opportuno adottare per scongiurare ogni possibile rischio di involuzione rispetto ai miglioramenti ottenuti attraverso la dura quarantena.
In base a quanto stabilito dal decreto scuola del 6 aprile, se non si tornerà a scuola entro il 18 maggio, le due prove scritte, quella di italiano e quella multidisciplinare sulle materie di indirizzo, non si faranno e saranno inglobate da un maxi-orale su tutte le discipline.
Se invece si riuscirà a rientrare fra i banchi di scuola entro quella data, allora i maturandi dovranno svolgere una prima prova scritta nazionale e una seconda prova scritta stabilita dalle singole commissioni d'esame in base ai programmi svolti, oltre all'orale.





Guarda anche:


Il maxi orale dell’Esame di maturità


La prova orale, in presenza o telematica, potrebbe dunque rappresentare l’intera prova di Maturità 2020 qualora non si rientrasse a scuola in tempo. Cosa aspettarsi, dunque?
E' molto probabile che il maxi orale valga più dei venti punti del normale orale di maturità, mentre non abbiamo notizie certe sul fatto che il credito scolastico rimanga a 40 (si potrebbe decidere di far valere maggiormente il percorso scolastico, data la situazione). Questo perché la prova orale andrebbe a coprire tre prove anziché una: la prima prova di Italiano, la seconda prova di indirizzo secondo le materie scelte dal MI a gennaio, e infine la stessa prova orale.
Si immagina quindi, in mancanza di ulteriori dettagli (che speriamo arriveranno presto dal MI), che il maxi orale presenti delle parti che vadano a supplire la verifica delle competenze delle prove scritte mancanti, sommate alla struttura del colloquio che, per legge, è composto da un percorso multidisciplinare, senza buste, sulla base degli spunti offerti dalla commissione, il candidato dovrà rispondere a domande di Cittadinanza e Costituzione, per concludere con l’illustrazione del percorso di alternanza scuola-lavoro svolto negli anni precedenti.

Come prepararsi per affrontare al meglio il possibile maxi-orale della Maturità 2020


Per essere pronti a qualsiasi tipo di domanda in vista della possibilità profilata dal Miur di svolgere una sola prova orale che riesca a racchiudere anche le due prove scritte, bisogna iniziare a prepararsi al meglio.
Per ciò che riguarda italiano, oltre a studiare il programma di letteratura svolto durante tutto il corso dell’anno, sarà utile anche approfondire autonomamente argomenti di attualità attraverso la lettura di saggi, periodici e articoli di giornale, elementi questi richiesti ad esempio nello svolgimento della tipologia B nella consueta prima prova.
Anche la preparazione sulle materie di indirizzo dovrà essere molto accurata e solida. La seconda prova di Maturità 2020 infatti per il secondo anno consecutivo, avrebbe dovuto essere multidisciplinare, ovvero caratterizzata da due materie di indirizzo. Per questo, qualora non si svolgesse, i maturandi dovranno essere pronti all’eventualità di svolgere esercizi, traduzioni, problemi o qualsiasi tipo prova che avrebbe dovuto essere oggetto di seconda prova scritta. I commissari potrebbero infatti richiedere agli studenti di svolgere qualche esercizio pratico oltre che l’esposizione teorica.
Per ciò che riguarda l’alternanza scuola-lavoro invece, anche se non è requisito di ammissione all’Esame di Stato 2020, tuttavia potrebbe essere opportuno preparare una presentazione sul percorso che si è svolto fino al momento della chiusura delle scuole, evidenziando in particolare le conoscenze e competenze apprese. Stesso discorso per Cittadinanza e costituzione: potrebbero essere fatte delle domande, per cui preparatevi per bene anche su questi argomenti.
Insomma, sebbene le prove scritte potrebbero essere annullate, tuttavia attraverso il maxi oralei commissari provvederanno a valutare le conoscenze su tutte le materie in base ai programmi svolti nel corso dell’intero anno scolastico. Studiare in modo approfondito ed esercitarsi rimangono dunque, come sempre, i modi migliori per superare qualsiasi tipo di colloquio.

Preparati al meglio alla Maturità 2020 con Skuola.net|Ripetizioni


Qualsiasi siano le decisioni per la maturità 2020, il momento si avvicina e il periodo di quarantena può essere vissuto attivamente pensando a prepararsi al meglio per gli esami. Se c'è una cosa certa, infatti, è che tutti dovranno svolgerlo, perché tutti saranno ammessi a prescindere dalla media scolastica.
Se hai qualche lacuna o difficoltà in una o più materie, Skuola.net|Ripetizioni può darti una mano, anche da remoto. Con Skuola.net|Ripetizioni è possibile trovare il Tutor perfetto tramite una semplice ricerca, con il vantaggio di poter consultare tutte le informazioni necessarie, e non solo: orari e disponibilità, nonché le recensioni e le opinioni di altri universitari soddisfatti, sono facilmente reperibili sul profilo personale.
Skuola.net|Ripetizioni è il primo tra i servizi online di ripetizioni e lezioni private in Italia, in termini di affidabilità e competenza: la piattaforma conta ad oggi oltre 40.000 insegnanti su tutto il territorio nazionale per oltre 600 materie – scolastiche, universitarie e professionali – per studenti di scuola elementare, media, superiore, università. Si fa tutto tramite il sito, dalla prenotazione al pagamento, mentre la lezione può essere svolta online via Skype, senza problemi in questo momento così particolare.
Se ti serve una mano a trovare il tutor che fa per te, puoi anche di richiedere una consulenza gratuita cliccando su questo link.
Grazie all’iniziativa di solidarietà digitale del Ministro per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione,Skuola.net|Ripetizioni ha messo a disposizione di 100mila studenti – dalle elementari all'università - un bonus di 10€ per prenotare lezioni private, da svolgere online, in oltre 500 materie. Un ottimo aiuto per dare il massimo agli esami di maturità 2020!