Video appunto: Significatività statistica, scelta del test statistico e confronto tra medie

Significatività statistica, scelta del test statistico e confronto tra medie



Significatività statistica: significatività statistica=(differenza osservata)/(variabilità casuale).
Scelta del test statistico:
Anzitutto è fondamentale comprendere le differenti tipologie di variabili:
• nominale, come stato di vita, sesso-->si utilizza chi-quadro;
• ordinale, come intensità del dolore-->si utilizzano test non parametrici;
• quantitativa, come peso, età, glicemia:
• confronto tra soggetti diversi di 2 gruppi-->Zt di studenti;
• confronto tra soggetti diversi di più di 2 gruppi-->anova a un criterio;
• misure ripetute sugli stessi soggetti (2 misurazioni)-->t di studenti per dati appaiati;
• misure ripetute sugli stessi soggetti (più di 2 misurazioni)-->anova per misure ripetute;
• confronto tra variabili diverseregressione e correlazione.

Confronto tra medie:
• confronto tra una media campionaria e la media di una popolazione

• confronto tra due medie campionarie quando n1 e n2>60
Se invece n1 e n2
• confronto per dati appaiati
Chi-quadro: permette di rispondere in maniera scientifica sull’indipendenza statistica di variabili nominali ed è un numero>0.
Si ricordi innanzitutto che valore atteso=(totale di riga∙totale di colonna)/N.
X^2=(∑〖(osservati-attesi)〗^2 )/attesi
H0: le due variabili sono statisticamente indipendenti.
H1: le due variabili sono statisticamente dipendenti.