Genius 38129 punti
[h1] La misura degli angoli[/h2]

II sistema sessagesimale



Nel sistema metrico decimaleabbiamo visto che un sistema di misurazione si dice decimale quando le varie unità di misura sono multipli o sottomultipli del numero 10; per passare cioè da una unità ad un'altra, sottomultipla o multipla della prima, basta moltiplicare o dividere per 10, 100, 1000 ...
Per alcune grandezze fisiche si usano correntemente sistemi che non sono decimali.
In particolare, per misurare gli angoli o il tempo, si usa un sistema sessagesimale (da una parola latina che significa «sessanta»). In questo sistema si procede di sessanta in sessanta, anziché di dieci in dieci. Per formare una unità di ordine superiore occorrono 60 unità di ordine inferiore.

La misura angolare sessagesimale



Il più importante e comune sistema per la misurazione degli angoli è quello sessagesimale, che ha per unità di misura base, il grado, corrispondente alla 360esima parte di un angolo giro.
Nel sistema sessagesimale il grado viene suddiviso in 60 primi (') e ogni primo è, a sua volta, diviso in 60 secondi (").



La misura di un angolo è chiamata ampiezza e per indicare, ad esempio, che un angolo ha un'ampiezza di
25 gradi 16 primi 38 secondi
si scrive ↓ ↓ ↓
25° 16' 38"

Nota



Le misure degli angoli fondamentali, sono:
Angolo giro = 360°
Angolo piatto = 180°
Angolo retto = 90°
Angolo nullo = 0°

Nelle misurazioni non decimali le unità dei vari ordini sono disposte secondo grandezze decrescenti da sinistra verso destra.
Pertanto, considerando l'esempio di prima, i gradi sono la grandezza di ordine maggiore, poi vengono i primi ed infine i secondi.
Nelle scuole medie, in genere, per la misura degli angoli si utilizza il rapportatore, quando invece vogliamo effettuare misurazioni più precise e affidabili si fa ricorso a strumenti come il goniometro o il teodolite.
Hai bisogno di aiuto in Geometria per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Correlati Angoli (3)
Registrati via email