Ominide 1320 punti

Capitolo Trentesimo

Mentre don Abbondio, Perpetua ed Agnese si dirigono in barroccio verso il castello dell'Innominato, incontrano molti altri fuggiaschi che hanno avuto la loro stessa idea. Don Abbondio sente rinascere i timori appena sopiti ed ogni cosa non fa che accrescere i suoi sospetti. Appena giunti, furono accolti con grande cordialità dal signore, che, avendo riconosciuto il curato, gli era subito andato incontro, cordialmente. I profughi si trattennero al castello circa un mese, mentre gli ospiti aumentavano di giorno in giorno; le due donne si resero utili, dando la loro opera nei servizi che una così grande ospitalità richiedeva. Non accadde niente di straordinario e finalmente don Abbondio e le due donne pensarono di tornare al loro paese che ormai si sapeva libero dal passaggio delle truppe. L'Innominato li fece accompagnare con una carrozza e, prima di accomiatarsi da Agnese, le donò un corredo di biancheria e un gruzzoletto di scudi per rimediare ai guasti che troverebbe certo nella sua casa. Appena in vista del paese, con dolore il gruppo dei profughi vede la campagna devastata, le porte sfondate, le masserizie bruciate e ogni cosa insozzata e resa inservibile. Don Abbondio, entrato in casa, trova i mobili bruciati, i muri sconciamente scarabocchiati e sparito il peculio sotterrato nell'orto; così, egli e Perpetua dovettero stare come accampati accomodandosi alla meglio, o alla peggio, e rifacendo a poco a poco usci, mobili, utensili, con denari prestati da Agnese. Intanto Perpetua era venuta a sapere che parte delle masserizie della casa non erano state rubate dai soldati, ma dai paesani, e tormentava inutilmente il curato perché se le facesse restituire; ma tasto più odioso non si poteva toccare per don Abbondio; giacché la sua roba era in mano di barboni, cioè quella specie di persone con cui gli premeva più di stare in pace. Poi, a tali terrori ne sopraggiunse un altro: la peste.

Hai bisogno di aiuto in Riassunti Promessi Sposi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017