S4161 di S4161
Ominide 1103 punti

Capitolo IV


Il capitolo si apre con una descrizione della natura e con lei i segni dolorosi della diffusa carestia.
Padre Cristoforo, si muove dal convento di Pescarenico per recarsi alla dimora della giovane Lucia dopo aver ricevuto il messaggio di Fra Galdino, inviato dalla donna. Durante il tragitto il narratore focalizza il testo sull'uomo e ne descrive l'aspetto e la sua triste storia. Il suo nome è in realtà Lodovico. Era un ragazzo dal carattere appassionato e dalla tenace volontà, che tuttavia lo portarono a vivere un drammatico rapporto con gli altri e con se stesso. Figlio di un ricco mercante, venne rifiutato dai nobili per le sue basse origini e si impegnò, come per vendetta, a difendere gli oppressi dagli oppressori. Un giorno, mentre passeggiava con il suo fedele servitore Cristoforo, incontrò un ragazzo che non voleva farlo passare se prima non avesse dato lui la precedenza. Dai due iniziò una discussione che si trasformò in un duello. Cristoforo vedendo che il suo padrone stava per essere colpito si fiondò davanti a lui e lo salvò perdendo la vita. Lodovico si vendicò uccidendo l'avversario. Mosso dai risentimenti chiese perdono al fratello del ragazzo che aveva ucciso e decise di diventare frate cappuccino. Dona gran parte dei suoi beni alla famiglia di Cristoforo e prende il suo nome. Si impegna a compiere il bene occupandosi dei moribondi e combattendo le ingiustizie. Terminata la digressione sulla vita precedente di Fra Cristoforo, la narrazione ritorna sull'ormai arrivo dell'uomo a casa di Lucia dove viene accolto da lei e dalla madre con grande gioia.
Hai bisogno di aiuto in Riassunti Promessi Sposi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email