Ominide 2984 punti

Nella Lombardia del Seicento, dominata dagli Spagnoli, in un piccolo paese vicino al lago di Como due giovani di modeste condizioni , Renzo Tramaglino e Lucia Mondella, stanno per sposarsi. Ma un prepotente signorotto del luogo, Don Rodrigo, ha scommesso con un suo amico che avrà la ragazza e manda i suoi uomini a ordinare al parroco, Don Abbondio, di non celebrare le nozze. Mentre il povero prete spaventato cerca ogni scusa per rimandare le nozze, Don Rodrigo progetta il rapimento di Lucia, che per fortuna fallisce. I due giovani sono costretti a fuggire e, aiutati da un coraggioso frate del vicino convento dei cappuccini, padre Cristoforo, raggiungono Monza. Qui le loro strade si dividono. Lucia, accompagnata dalla madre, trova ospitalità nel convento di una potente suora dall’oscuro passato: Gertrude ( la monaca di Monza). Renzo prosegue per Milano, ma in città viene coinvolto nelle sommosse popolari scatenate dalla carestia e , ricercato dalla giustizia, fugge da un cugino che possiede una filanda nel bergamasco, territorio della Repubblica Veneta. Intanto Lucia viene rapita per ordine dell’Innominato, un altro individuo prepotente e crudele, a cui Don Rodrigo aveva chiesto aiuto, e si trova prigioniera nel suo castello. A permettere il rapimento è stat Gertrude, che non ha saputo resistere alle pressioni di un losco individuo di cui si è innamorata e che anni prima l’aveva sedotta. A questo punto la Provvidenza si manifesta e avviene l’incredibile. L’Innominato, preso dai rimorsi per la sua vita violenta e colpito dalla statura morale del cardinale Federico Borromeo, si converte e libera Lucia. La ragazza, che durante la prigionia ha fatto voto di non sposarsi, viene accolta con la madre a casa del dotto don Ferrante, a Milano. Ma altre prove l’attendono: nella città si diffonde la peste portata dai Lanzichenecchi, le truppe mercenarie assoldate dalla Spagna in guerra contro la Francia per il controllo del ducato del Monferrato. Le peste spopola Milano, uccide Don Rodrigo e colpisce anche Lucia, che viene portata con gli altri contagiati nel lazzaretto. Qui guarisce e viene raggiunta da Renzo, rientrato a Milano per cercarla. Nel lazzaretto i due giovani trovano anche Fra Cristoforo che, in punto di morte, scioglie Lucia dal suo voto. Finalmente i due promessi possono sposarsi e iniziare una vita laboriosa e serena, illuminata dalla fede che li ha sempre sorretti.

Hai bisogno di aiuto in Riassunto Promessi Sposi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017