Confronto Addio ai Monti e Addio all'Adda

L'Addio ai monti presente alla fine dell'VIII capitolo dei Promessi Sposi, è un saluto pieno di angoscia e tristezza di Lucia, che si allontana dalla sua amata terra per sfuggire a Don Rodrigo. In barca con Lucia sono presenti anche la madre Agnese e l'amato Renzo, ignari della direzione in cui stavano andando. E' lì che Lucia sprofonda in un pensiero malinconico piangendo mentre descrive quelle sue amate colline. Sa tutto di esse, ogni minima curva, anche l'impercettibile dettaglio. E' afflitta dal dolore per tutto ciò che sta accadendo, e lo si rivede tra le parole che pronuncia: "tristo è il passo di chi cresciuto tra voi se ne allontana". Ma alla fine di tutto rivolge la sua speranza in Dio, dicendo; "Dio non turba mai la gioia dei suoi figli, se non per procurarne loro una più cerca e più grande". Con queste parole Lucia si consola, mettendosi nelle mani di Dio.

L'addio all'Adda di Renzo, presente nel 17esimo capitolo, è molto diverso per certi aspetti: lui è felice di lasciare quella terra, perché dopo tanta fatica è riuscito ad oltrepassarla e a mettersi finalmente al sicuro dal cugino Bartolo a Bergamo. E' arrabbiato per tutto ciò che gli è capitato tanto che lo chiama "maledetto paese". Esso portò a Renzo tanta gioia, ma in questi ultimi giorni, tra rivolte, carestia e fughe, gli portò solo un'immensa sofferenza. Una cosa invece che accomuna i due addii è la fede in Dio, a cui anche Renzo fa affidamento. Egli coglie segnali di aiuto mandati dalla Provvidenza, come il ritrovamento del fiume mentre camminava in quel bosco tenebroso, oppure quei poveri a cui da il proprio denaro, pur non essendone lui pieno tanto da regalarne. La fede di Renzo diventa sempre più grande, ed è anche per questo che queste pagine vengono chiamate "Romanzo di formazione".

Hai bisogno di aiuto in Riassunto Promessi Sposi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email