Ominide 7042 punti

Promessi Sposi- La figura di suor Gertrude

Fin dal primo momento Manzoni ci presenta suor Gertrude, chiamata per rispetto delle sue nobili origini “la signora”, come una monaca singolare, con un “ non so che di strano nella sua persona, come nelle sue maniere”. Dalla prima descrizione emerge con forza il carattere ambiguo, contraddittorio, tormentato di questo personaggio misterioso che nasconde un passato doloroso e tragico. Le tristi vicende della sua vita, che costituiscono quasi una storia a parte nell’intreccio del romanzo, sono raccontata dall’autore con un sentimento di pietà e profonda partecipazione. Figlia di un ricco principe di origine spagnola, Gertrude viene destinata fin dalla nascita al convento. A nulla valgono i tentativi della giovane di sottrarsi a questo destino. La volontà del padre, che vuole mantenere intatto per il primogenito maschio il patrimonio familiare, è irremovibile. Egli non esita a usare ogni mezzo, dalle lusinghe alle minacce, per convincere Gertrude a prendere il velo e alla fine riesce a piegare la ragazza. Così senza vocazione e contro voglia Gertrude si fa monaca, ma mai riuscirà a perdonare se stessa per aver ceduto e gli altri per averla costretta a una vita che detesta. Dopo aver intimato al povero Don Abbondio di non celebrare il matrimonio fra Renzo e Lucia, Don Rodrigo dà ordine ai suoi bravi di rapire la ragazza e condurla al suo palazzo. Per fortuna il rapimento non riesce, perché quando i bravi irrompono nella casa di Lucia non trovano nessuno: quella stessa sera, infatti, i due promessi sposi, accompagnati da Agnese, madre di Lucia e da due testimoni, si trovano a casa di Don Abbondio. A gnese aveva escogitato un piano per costringere Don Abbondio a sposare i due ragazzi e proprio quella sera aveva cercato inutilmente di metterlo in atto. Fallito il tentativo di matrimonio e andato a monte per fortuna il tentato rapimento Renzo, Lucia e Agnese sono costretti a fuggire dal loro paese. Aiutati da Padre Cristoforo, un frate del vicino convento dei cappuccini, i tre raggiungono Monza e qui si separano. Renzo prosegue per Milano, Lucia e Agnese vengono accompagnate al convento dei cappuccini, dove sono accolte dal padre guardiano. Buon amico di fra Cristofero, il padre guardiano legge la lettera che le due donne gli consegnano e decide di portarle al monastero di suo Gertrude.

Hai bisogno di aiuto in Personaggi Promessi Sposi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email