Eliminato 1334 punti

Dialogo tra Don Rodrigo e Fra Cristoforo

Dalle prime battute si rivela che il carattere di Don Rodrigo è superficiale, ha un assoluto vuoto interiore ed è privo di coscienza: infatti considera la religione e la confessione atti puramente formali: inoltre nel dialogo c'è anche una differenza linguistica: Don Rodrigo in coerenza con il suo vuoto interiore, ricorre a frasi convenzionali che attestano i suoi privilegi di casta. Fra Cristoforo invece che è preso dalla sua passione religiosa ricorre alla procedura della predicazione inserendo citazioni liriche bibliche (prediche religiose). Il dialogo si svolge in forma mimetica ossia ci sono pochi interventi del narratore e seguono a sottolineare le posizioni differenti dei due protagonisti: quella indifferente di Don Rodrigo e quella oscillante tra cautela e sfida di Fra Cristoforo. Il dialogo appare come un duello: Don Rodrigo è il cavaliere della carità. Analizzando il linguaggio vediamo che ci sono una serie di termini che riguardano il combattimento sul piano dell'apparenza il potente rimane sul campo di battaglia e può apparire come vincitore mentre l'umile (Fra Cristoforo) si ritira sconfitto. Sul piano morale invece Don Rodrigo è stato smascherato ed è invece Fra Cristoforo che ha affermato il valore della verità e può allontanarsi sereno.

Hai bisogno di aiuto in Personaggi Promessi Sposi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email