Tutor 33101 punti

Recensione I Tre Moschettieri

I tre moschettieri di Alexandre Dumas

Il romanzo I Tre moschettieri è stato pubblicato nel 1844 da Alexandre Dumas e racconta le vicende di Charles D'Artagnan e dei tre moschettieri Athos, Porthos e Aramis. I Tre moschettieri ha come data della vicenda il 1625, quando Charles D'Artagnan parte alla volta di Parigi con una lettera di raccomandazione che si rivolge al Signor de Tréville. La lettera però gli viene rubata da un uomo misterioso che nel corso del romanzo verrà chiamato L'uomo di Meung, che D'Artagnan sfiderà a duello. Il giovane D'Artagnan verrà ricevuto comunque dal Signor de Tréville, il capo dei Moschettieri del re. Successivamente, mentre cammina per le strade di Parigi ha modo di conoscere casualmente i tre moschettieri più famosi: Athos, Porthos e Aramis che per svariati motivi lo sfidano a duello individualmente. All'appuntamento però si presentano anche le guardie del cardinale Richelieu, opponendosi al duello in seguito all'editto reale che vieta i duelli. I tre moschettieri e D'Artagnan si oppongono e combattono contro gli uomini di Richelieu, avendo la meglio. I quattro uomini diventano così amici, venendo accolti dal re Luigi XIII che si complimenta con i quattro giovani per avere tenuto testa agli uomini di Richelieu.

Il primo ministro Richelieu, nonostante sia dalla parte del re Luigi XIII di Francia, detesta la consorte del re, Anna, perché imparentata con gli spagnoli. Anna, seppur sposata con il re di Francia, ama ricambiata il duca di Buckingam, a cui regala i dodici puntali di diamanti regalati dal marito come pegno d'amore. Il cardinale Richelieu viene a conoscenza della situazione e consiglia al sovrano di Francia di organizzare un ballo di corte, in modo tale di vedere la regina Anna sfoggiare i dodici puntali di diamanti. Il re, ascoltato il consiglio del Primo ministro, indice il ballo di corte, mettendo la sovrana in difficoltà. In soccorso della regina interviene Constance Bonacieux, guardarobiera della regina, la quale chiede a D'Artagnan di intervenire per recuperare i dodici puntali.
Il giovane e i tre moschettieri quindi decidono di intervenire, incamminandosi nel viaggio per l'Inghilterra.
Le spie di Richelieu vengono a conoscenza della spedizione dei quattro e li seguono, cercando di intralciare il gruppo. Effettivamente il gruppo si divide, ma fortunatamente sarà il giovane D'Artagnan a raggiungere l'imbarcadero di Calais e a partire per Londra. Giunto a Londra, il ragazzo riesce a farsi consegnare i puntali dal duca di Buckingam, ma si accorge che ne mancano due, i quali sono stati rubati da Milady de Winter, spia di Richelieu. Il duca di Buckingam però interviene e fa creare due puntali di diamanti sostitutivi a quelli sottratti per amore della regina Anna. D'Artagnan riporta i puntali a Parigi e li consegna alla regina. Richelieu non tollera questa situazione, pertanto ordina a Milady di rapire Constance. Il signor de Tréville, nel frattempo, ordina a D'Artagnan di recuperare Athos, Porthos e Aramis, bloccati a Calais.
D'Artagnan ritrova Athos, il quale racconta all'amico di una strana storia d'amore che avrebbe riguardato un suo conoscente. Successivamente D'Artagnan si scontrerà con il conte di Wardes e nel palazzo di questi conosce la bellissima Milady, innamorandosi di lei. La donna è in realtà innamorata del conte di Wardes, a cui scrive una lettera che consegna alla cameriera Ketty, la quale però essendo innamorata di D'Artagnan, la consegna al giovane. Il giovane guascone decide di ordire un piano contro la bellissima donna, volendo presentarsi a lei fingendo di essere il conte di Wardes; il piano del ragazzo continua, scrivendo una lettera a nome di Wardes in cui la rifiuta. Milady si concede a D'Artagnan in modo tale da ottenere la vendetta del conte. Il giovane guascone è innamorato di Milady, svelandogli l'inganno della lettera falsa. Milady, a questo punto, cerca di ucciderlo, quando il ragazzo vede tatuato sulla sua spalla un giglio, simbolo dei condannati a morte francesi. D'Artagnan scappa, seguito da Ketty. Allo scoppio della guerra, i moschettieri devono partire a La Rochelle per difendere l'ultima piazzaforte ugonotta in Francia. Per far si che la guerra venga vinta, Richelieu manda Milady in Inghilterra per uccidere il duca di Buckingam. Scoperto il piano ordito dal cardinale, D'Artagnan con l'aiuto di lord de Winter fa arrestare Milady vicino alle coste inglesi. Milady è in prigione, ma raggirando il puritano Felton, ordina all'uomo di uccidere il duca di Buckingam.
Presto D'Artagnan scopre che Constance sta morendo a causa dell'avvelenamento subito da Milady. Aiutato dai tre moschettieri e dall'uomo dal mantello rosso, D'Artagnan cattura la donna, accusandola di tremendi delitti. La donna cerca di respingere le accuse, ma a un certo punto si fa avanti l'uomo con il mantello rosso, il quale è il boia di Lille, fratello dell'uomo che anni addietro Milady aveva ucciso. La donna viene giustiziata. Alla fine del romanzo I tre moschettieri, D'Artagnan diventa moschettiere, essendo premiato dal re di Francia per i suoi servigi alla Nazione.

Personaggi I Tre Moschettieri

Charles D'Artagnan: Giovane guascone che giunge a Parigi con una lettera di raccomandazione per potere diventare moschettiere del re. E' un giovane coraggioso, leale che riesce anche a guadagnarsi l'amicizia dei tre moschettieri del re più famosi: Porthos, Athos e Aramis. Alla fine del romanzo riuscirà a esaudire il suo sogno, diventando moschettiere del re.

Planchet: Servo di D'Artagnan, fedele e leale nei suoi confronti.

Porthos: E' il più sanguigno dei tre moschettieri, ha come amante la signora Coquenard, moglie di un procuratore. Egli tiene tantissimo al suo onore.

Athos: E' il più leale dei tre moschettieri, ha una grande nobiltà d'animo, si dedica alla sua passione che è la scherma ed è il più viziato dei quattro amici. Nel suo passato rimase segnato dal suo matrimonio con una donna marchiata con un giglio, che si rivelerà essere Milady.

Aramis: Sarebbe dovuto diventare un uomo di Chiesa, ma prende la decisione di diventare almeno temporaneamente moschettiere. E' un uomo colto e delicato che diventerà l'abate d'Herblay.

Milady: Milady è la spia bellissima del primo ministro Richelieu. Ha grandi doti ammaliatrici e inganna abilmente le persone.

Constance: Constance è la guardarobiera della regina Anna di Francia; viene rapita da Milady che la avvelenerà.

Temi I Tre Moschettieri

Fedeltà, Amicizia, Onore.

Luoghi della storia

Francia e Inghilterra.

Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email