Tutor 46971 punti
Recensioni di libri
Recensioni di libri scritti da voi

Lo stupore del mondo di Cinzia Tani


• Lo stupore del mondo è un romanzo scritto dall’autrice Cinzia Tani e pubblicato dalla casa editrice Mondadori nel corso dell’anno 2009. Il romanzo scritto dalla giornalista e scrittrice Cinzia Tani rientra tra l’altro nel genere del romanzo storico per i temi che propone.

Contesto storico de Lo stupore del mondo


• Lo sfondo storico de Lo stupore del mondo è l’epoca in cui regnò Federico II Hohenstaufen, noto sovrano che in epoca medievale (1200 circa) era noto per la sua grande cultura, per il suo interesse verso la letteratura, che conosceva tantissime lingue, come ad esempio il latino, il tedesco, il volgare, il francese, l’arabo e che veniva visto anche come uomo giusto e dotato anche di gran fascino. Si dovette sempre a lui il merito della fondazione della celebre Università di Napoli, che viene considerata come prima università laica d’Europa; fu sempre lui che donava libn all’università di Bologna che era sotto l’influenza papale.
Tutte le vite dei protagonisti ruotano attorno alla figura del re Federico II Hohenstaufen, il quale fu in grado di creare un regno fondato sull’amore per la cultura e sulla pace in un’epoca contrassegnata da continue guerre e lotte intestine. Tutti i personaggi della storia descritta nel romanzo lavoravano presso la sua corte, “subendo” quasi il fascino della sua figura. Il personaggio di Federico II Hohenstaufen aleggia in tutto il romanzo, dove continui sono i riferimenti alla sua corte.



Trama de Lo stupore del mondo


• Le vicende raccontate nel romanzo sono ambientate in varie parti del mondo. Una di queste vicende è ambientata nell’anno 1201 nella città di Roma. I protagonisti del romanzo sono vari, come ad esempio Pietro e Matteo, due fratelli, di cui il primo vive dalla nascita con il volto deturpato, ha un carattere molto determinato e misterioso, talvolta anche diffidente, mentre il secondo viene amato da tutti ed ha un carattere docile e fiducioso.
Entrambi vogliono diventare dei cavalieri e per raggiungere questo obiettivo ci mettono il massimo impegno, il massimo ardore seguendo i propri ideali e il proprio temperamento.
Per raggiungere questo sogno i due giungeranno anche a schierarsi su fronti opposti.

L’altra storia invece è ambientata molto lontano da Roma, in Sicilia, dove sboccia l’amore tra la bellissima giovane Flora dai grandi occhi e il giovane arabo Rashid noto per la sua capacità di parlare con gli uccelli. Il contesto in cui vivono i due giovani è quello di una Sicilia colpita dai conflitti religiosi. I due si ritroveranno adulti poi nella corte di Federico II Hohenstaufen. E’ proprio lo stesso sovrano che quasi spingerà i protagonisti del romanzo a incontrarsi e a scontrarsi tra di loro, secondo una spirale tra amore, odio e vendetta. Sarà nel corso del rogo della città di Victoria che avverrà l’epilogo delle vicende di Pietro, Matteo, Flora e Rashid.

I protagonisti principali de Lo stupore del mondo


Rashid e Flora: giovane arabo che è stato salvato da Federico II Hohenstaufen per la sua grande capacità di saper parlare con gli uccelli. Come segno di riconoscenza e di fiducia verso il sovrano, Rashid ha anche abiurato alla sua fede musulmana. E’ un uomo innamorato della sua bella Flora, ragazza siciliana di religione cristiana che ritrova anche presso la corte siciliana di Federico II Hohenstaufen. Il loro amore è proibito per via delle differenze religiose: lui è musulmano, mentre Flora è cristiana. Flora è una ricamatrice tanto apprezzata presso la corte siciliana, mentre Rashid - come detto - svolge la professione di uccellatore.

Matteo e Pietro: Sono altri due protagonisti del romanzo. Sono due gemelli: Pietro è sfigurato fin dalla nascita a causa di un gesto imprudente della sua levatrice; verso di lui molti provano timore e persino i genitori non gli dimostrano un briciolo di affetto a causa del suo volto sfigurato al punto che deve elemosinare da parte loro un po’ d’amore. Il giovane cercherà in tutti i modi di mostrare il suo valore perseguendo l’obiettivo di diventare un cavaliere valoroso che tra l’altro combatterà proprio in un fronte opposto rispetto a quello del fratello Matteo. Matteo invece è un ragazzo bellissimo, amato da tutti e dalla sua famiglia, con un carattere molto docile e altrettanto fiducioso. Anche lui raggiungerà l’obiettivo di diventare cavaliere.
Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email