Ominide 11267 punti

Lo straniero di Albert Camus


Il protagonista del romanzo Lo straniero (pubblicato nel 1942) è Meursault, un modesto impiegato di una ditta di Algeri, a quel tempo colonia francese. Dopo essere stato al funerale della madre (nel corso del quale ha avuto un comportamento freddo, mostrando di non ricordare neppure l’età esatta della donna) va al mare a fare il bagno. Qui ritrova una ragazza di sua conoscenza, ex dattilografa del suo ufficio. I due vanno al cinema, a vedere un film del comico Fernandel, poi la ragazza passa la notte a casa di Meursault. Qualche giorno dopo i due partecipano a una gita al mare insieme a un vicino di casa di Meursault e vengono coinvolti in una rissa con alcuni arabi. Meursault, che ha in mano la rivoltella dell’amico, stordito dal caldo, uccide uno degli arabi, che aveva estratto un coltello.
La passività dell’imputato di fronte ai magistrati finisce per trasformare un possibile caso di legittima difesa in un’accusa di omicidio volontario. L’indifferenza mostrata in occasione della morte della madre e nei giorni successivi viene interpretata come una prova della mostruosa asocialità dell’imputato: Meursault viene condannato alla ghigliottina, vittima della sua provocatoria sincerità e dell’incapacità di fingere per impietosire i giurati.
Albert Camus era di Algeri, allora colonia francese. Di famiglia povera, potè continuare gli studi grazie a una borsa di studio e ai brillanti risultati. Ad Algeri iniziò la sua attività di giornalista, di scrittore e di uomo di teatro, e fece le prime esperienze di un costante impegno politico-culturale contro il colonialismo e a favore della libertà dei popoli. Nel 1943, in Francia, partecipò alla Resistenza contro i nazisti, divenendo quindi redattore capo del quotidiano “Combat”. Nel 1957 ottenne il premio Nobel.
Tra le sue opere: Caligola, Il mito di Sisifo, Lo straniero, La peste, L’uomo in rivolta, La caduta.
Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove