Ominide 52 punti

Analisi di Sostiene Pereira


Autore, Casa Editrice, Anno di Edizione: Antonio Tabucchi, Feltrinelli, 1994
InfoAutore:
Antonio Tabucchi nasce a Pisa il 23 settembre 1943 è stato uno scrittore e docente di lingua e letteratura portoghese all'Università di Siena.
Tabucchi aveva imparato il portoghese dalla moglie Maria Josè de Lancastre, nata e cresciuta in Portogallo. Egli decede a Lisbona nel 25 marzo 2012.
Genere: Romanzo storico
Contesto storico: Il romanzo è ambientato nel 1938 durante la dittatura Salazarista
Trama:
La storia narrata nel libro si svolge nel 1930 a Lisbona. In una Lisbona sotto dominio Salazarista.
Il protagonista, Pereira, è un ex giornalista di cronaca nera a cui è stata affidata la pagina culturale di un giornale portoghese chiamato"Lisboa".
Lui scrive i necrologi anticipati dei personaggi e famosi e la pagina culturale del suo giornale. In seguito assume un giovane collaboratore chiamato Monteiro Rossi.
Durante l'estate Pereira decide di passare una settimana in una clinica talassoterapica. Lì conosce il dr. Cardoso.
Un giorno Monteiro Rossi arriva in casa di Pereira portandosi dei documenti falsi. Il protagonista gli mette subito a disposizione un letto per riposarsi ma proprio mentre Monteiro sta riposando arriva la polizia.
I poliziotti dicono a Pereira che devono dare una lezione a Monteiro che non si era comportato bene. Monteiro Rossi viene colpito così forte da essere ammazzato.
In seguito all’accaduto fece una riflessione a riguardo del paese in cui vive e il controllo che aveva ottenuto il governo, per questo proposito e grazie all'aiuto del dr. Cardoso riesce a ingannare la censura e a mandare in stampa un articolo, il quale descriveva nei minimi dettagli quanto accaduto.
Dopo ciò, per la sua incolumità deve fuggire, essendo pur fiero del suo gesto.

Personaggi:
Pereira è il protagonista del romanzo, è un giornalista che dirige la pagina culturale del quotidiano “ Lisboa”. Vive a Lisbona durante il periodo del regime salazarista.
È un uomo di età ormai avanzata che ha problemi di cuore e ha la pressione alta.
E’ cattolico che però non crede nella risurrezione della carne perché l'idea che il suo grasso possa risorgere lo disgusta. Ama l’idea della morte.
Francesco Monteiro Rossi è un giovane che si interessa di politica contro i salazaristi.
È laureato in filosofia e si interessa di letteratura, ma sin da quando Pereira lo ingaggia nel suo giornale Monteiro non riesce mai a scrivere pensando solo alla letteratura, perché censurati dal regime.
Il dottor Cardoso è il medico di Pereira. Aiuta il protagonista, infatti lui stesso supporterà Pereira a denunciare l'uccisione di M. Rossi e a pubblicare un articolo a riguardo.

La signora DelGado. Pereira incontra la signora DelGado sul treno durante il viaggio di ritorno da Coimbra. Questo incontro rafforza la necessità di impegnarsi attivamente; lei infatti è contrapposta a Silva.
Marta è la fidanzata di M. Rossi. Lei è aiutante di Monteiro ed è grazie a lei che Pereira comincia ad interessarsi alla vita politica del Portogallo.
Celeste è la portinaia dell'ufficio di Pereira.
Manuel è un cameriere del Café Orquidea dove il protagonista consuma sempre i suoi pasti abituali: omelette e limonata. È qui, tramite Manuel, che Pereira segue le notizie e riflette sul ruolo dell’intellettuale.

Registro Linguistico:
Il lessico e la sintassi del romanzo è molto semplice e molto comprensivo. Il linguaggio si avvicina molto a quello parlato, ma presenta svariate particolarità che lo caratterizzano. Sono presenti dei momenti di riflessioni da parte del protagonista, che ci invita a partecipare ai suoi pensieri, quasi come se volesse sapere la nostra opinione. La storia risulta fluida alla lettura, seppur ci siano molte descrizioni di stati d’animo e pensieri.

Messaggio:
Il messaggio di questo libro è molto chiaro, cioè quello di non rimanere indifferenti davanti alle ingiustizie che vengono commesse all’ordine del giorno ed è proprio per questo che vanno denunciati.
Frasi:
“La smetta di frequentare il passato, cerchi di frequentare il futuro." Questa frase mi ha colpito molto perché rispecchia quello che è il mio pensiero, cioè di pensare al futuro e non di quanto commesso. Ricordare il passato è bene ma non bisogna vivere di ricordi.

“…le ragioni del cuore sono le più importanti, bisogna sempre seguire le ragioni del cuore…”
Questa frase mi ha colpito perché il significato seppur sia molto banale possiede una verità incredibile. Infatti seguire il cuore è circa il sinonimo di “seguire l’istinto”, decidere di compiere alcune azioni senza pensare alle conseguenze, farle e basta! ed io questo pensiero lo condivido.

"Il problema è che il mondo è un problema e certo non saremo noi a risolverlo" ho scelto questa frase perché mi ha concesso di rifletterci sul suo vero significato. Non sono arrivato ad una conclusione certa, ma penso che dire “il problema è il mondo” e dire “non saremo noi a risolverlo” vuol significare che gli umani non possono curare e proteggere il mondo perché sono loro stessi gli artefici della rovina di esso.

Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove