Ominide 31 punti

La solitudine dei numeri primi di Marco Giordano


Scheda di lettura: La solitudine dei numeri primi


Presentazione del romanzo.
-Autore:Paolo Giordano
-Titolo:La solitudine dei numeri primi
-Data prima pubblicazione 2008
-Casa editrice :Mondadori
-Data dell'edizione letta:2008
-Genere del libro :Narrativo -Sentimentale.

Intreccio


Alice ha sette anni e odia la scuola di sci, avrà un trauma dovuto a una caduta accidentale . Mattia è un bambino che si è sempre distinto per la sua intelligenza e ha una sorella,Michela,ritardata e per questo Mattia viene sempre escluso a scuola.Un giorno un suo compagno, costretto dalla madre, li invita entrambi alla sua festa;Mattia coglie l'occasione di essere accettato tra i suoi coetanei, abbandona la sorella in un parco ma al suo ritorno non troverà nessuno. Alice cresce con il padre e seguito dell'incidente rimane zoppa.Giunta la prima adolescenza ,Alice vede il festino che le sue coetanee hanno sui ragazzi e il desiderio di essere come le altre la porta a diventare anoressica. Mattia cresce e grazie alla sua intelligenza ottiene ottimi risultati; la colpa che porta con sé lo porta a diventare autolesionista ed introverso, costretto a cambiare scuola conosce Denis.Un giorno , Alice incontra mattia e Denis nei corridoi delle scuole e cosi l'amica di Alice, Viola , invitata i due compagni a una festa.Mattia e Alice vengono chiusi dentro una stanza da Viola;non succede nulla, ma i due fanno credere il contrario stringendo una forte amicizia.Mattia dopo l'università si trasferisce fuori dall'Italia, Alice di dedica alla fotografia e si sposa.Il matrimonio di Alice finirà , rincontrerà Mattia ma entrambi capiranno che per la loro storia è troppo tardi.

Tempo


-Il racconto è ambientato in un epoca contemporanea, infatti inizia nel 1983 e finisce nel 2007
-La vicenza segue l'infanzia , la loro crescita , il loro realizzarsi e il loro sviluppo mentale in tutti gli aspetti.
-Nel racconto ci sono alcuni se pur rarissimi flash back
Spazio:
-Gli ambienti in cui si svolge la vicina sono inerenti alla storia, trasmettono i sentimenti dei personaggi , sono descritti con veridicità e rivelano la conoscenza dei luoghi frequentati , e dei sentimenti che vengono provati.

Personaggi


Alice della Rocca: Orfana di madre. A seguito di un grave incidente rimane zoppa a vita . Durante l'adolescenza si sente brutta e poco attraente;Volendo dimagrire entra nel tunnel dell'anoressia.Assieme a Mattia è la protagonista del romanzo ,come lui è un numero primo , sola e compatibile con sé stessa.
Mattia Bassolino: Mattia è un piccolo genio .Alee elementari abbandona la sorella per andare a una festa.Michela sparisce per sempre e dentro di se , Mattia,porterà sempre la colpa di quel per pomeriggio. La sua vita sociale è inesistente, fatta eccezione per Denis,Alice e qualche collega di lavoro. E' il co-protagonista del romanzo.
Michela Bassolino: è la sorella gemella di Mattia,nata con un ritardo mentale. Costituisce per Mattia un impedimento nel relazionarsi a scuola con i suoi amici . Anche se nel corso del racconto appare poche volte, ha un ruolo fondamentale;attorno a lei Mattia costruisce suoi drammi interiori e influenzerà il suo stato mentale per tutta la vita.
Denis: è il compagno di banco di Mattia al liceo , nonché il suo primo amico . Si innamora di mattia ma il suo amore non ricambiato sfumerà nella delusione.
Fabio: è il medio che prese in cura la madre di Alice.
Attratto da lei , la prende con sé e s'innamora e si sposano. Il loro matrimonio dura circa 8 anni , fallisce quando Alice non può realizzare il desiderio di Fabio di avere un figlio.
Soledad Gallienas: Badante della casa della famiglia Della Rocca,è stata come una seconda madre per Alice .Anche se sembra avere un ruolo marginale,nella vita di Alice ella ha avuto un ruolo molto importante.
Narratore: Narratore onnisciente.
Principale temi trattati: Solitudine, incomunicabilità , senso di colpa.
Tecniche narrative: Indiretto o Indiretto libero.
Lessico:Comune. Il testo è molto scorrevole e facilmente comprensibile.
Stile:Discorsivo ma incisivo, perché il testo, anche se con molte ripetizioni , non è noioso, ma al contrario è molto incisivo e scorrevole.
Commento: Inserisci quello che ti piace, è una cosa personale.

Citazioni


<<I matematici li chiamano numeri primi gemelli:sono coppie di numeri primi che se ne stanno vicini,anzi quasi vicini , perché fra di loro vi è sempre un numero pari che gli impedisce di toccarsi per davvero .. (..) Mattia pensava che lui e Alice erano così,solo e perduti , vicini ma mai abbastanza per sfiorarsi davvero. A lei non l'aveva detto mai >>.
<<Non avevo scelto lui fra tutti quanti . La verità è che non aveva mai pensato a nessun'altro>>
Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email