Ominide 1796 punti

Sapiens, da animali a dei


Yuval Noah Harari è uno storico ebraico di Israele il quale insegna storia nella varie università.

Questo libro è il primo di una trilogia in cui si vuole raccontare il passato dell'umanità. Il libro tratta principalmente di avvenimenti storici avvenuti in epoca preistorica passando per grandi linee verso gli avvenimenti più recenti.
Il libro pur essendo scritto da uno storico non ha niente a che vedere con la storia insegnata nelle scuola in cui viene semplicemente il corso degli eventi.
Harari con questo libro applica una narrazione di causa effetto dimostrando come gli eventi biologici e ambientali abbiano portato l'evoluzione dell'uomo verso una specifica direzione. E come poi questa direzione di evoluzione presa abbiamo successivamente portato ad altre conseguenze, fino al giorno di oggi.

Il libro inoltre ha un occhi di riguardo per i fattori psicologici dell'uomo e come anch'essi siano influenzati da eventi ambientali.
Per esempio, se al giorno d'oggi la maggior parte della popolazione si trova in condizione di obesità cioè è dovuto da un meccanismo di sopravvivenza sviluppatosi nel paleolitico in cui il cibo era molto scarso. In quel periodo sopravviveva chi mangiava tutto e subito prima che qualcun'altro potesse rubare il bottino trovato. E così sopravvivessero quegli esseri umani che appena vedevano il cibo ne facevano razzia e non quelli che se troppo pieni aspettavano di tornare dopo per mangiare di nuovo. E così si arriva al mondo di oggi in cui fare razzia non è più necessario perchè il cibo è sempre presente in abbondanza, però il meccanismo di azione è rimasto ancora invariato.
Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email