luisa00 di luisa00
Habilis 712 punti

Venuto al mondo


Venuto al mondo di Margaret Mazzantini

Trama Venuto al mondo


La storia di Venuto al mondo si apre con una telefonata che Gemma, la protagonista , riceve da un vecchio amico di Sarajevo che , dopo tanti anni , le chiede di tornare in quella città, per assistere ad una mostra fotografica , in cui saranno esposte le opere di Diego , suo passato amore e padre di suo figlio.
Gemma accetta , lascia a Roma il marito Giuliano, si trascina dietro il figlio Pietro, ormai adolescente e vola a Sarajevo la città-confine tra Occidente e Oriente, che mostra ancora le ferite della guerra che ha insanguinato la Bosnia.
Gemma vuole che Pietro veda quella città martoriata da un’assurda guerra civile, in cui lei conobbe ed amò Diego , il padre che il suo ragazzo non ha mai conosciuto perché morto là, vittima indiretta di quella guerra.
All’aeroporto li attende l’amico Goiko , un poeta bosniaco, che ai tempi delle Olimpiadi invernali del 1984 , quando Gemma era approdata a Sarajevo per una tesi su Ivo Andric, le aveva fatto da guida , interprete ed autista .
Era stato proprio Goiko , mentre Gemma era in procinto di tornare a Roma per sposarsi , a farle conoscere Diego, il fotografo genovese un po' strampalato ed un po' bambino. Gemma al rientro in Italia, aveva scoperto di aspettare un figlio da Diego , ma la gravidanza si era interrotta spontaneamente prima che lei avesse il tempo di realizzare cosa le stava accadendo. Decise lo stesso di sposare Fabio , ma il matrimonio durò poco perché lei non riusciva a dimenticare Diego. Lo andò a cercare a Genova e tra loro iniziò, una storia d’amore intensissima, un legame dolce a cui però mancava qualcosa: un figlio.
Ma questo figlio non arrivava , Gemma non riusciva ad accettare i numerosi aborti spontanei e voleva a tutti costi diventare madre.
Cercò così una soluzione alternativa, non legale, che riportò la coppia a Sarajevo. Là fu la guerra a cambiare i loro  destini, i loro come quelli di un numero infinito di esseri umani, personaggi minori come Mirna e Sebina, madre e sorella di Gojko, il padre di Gemma, Armando ,che sostenne le scelte della figlia. Là i due innamorati incontrarono Aska, una giovane musicista disposta ad affrontare per loro la gravidanza tanto desiderata in cambio di denaro, ma il senso di colpa, la gelosia e le difficoltà di gestire una simile situazione cambiarono per sempre le cose tra Gemma e Diego.
Al momento del ritorno in Italia di Gemma, col piccolo bambino, Diego decise di non rientrare in patria e di lasciare partire i due da solii.
In Italia ,poi, Gemma incontrò Giuliano, il marito attuale che si prese cura di lei e del piccolo Pietro cercando di aiutarli a cancellare gli atroci momenti vissuti a Sarajevo e il dolore per la morte del fotografo di pozzanghere, Diego.


Riassunto Venuto al mondo


Anche se il libro Venuto al mondo racconta una storia d'amore, la lettura non è stata semplice , perché tratta anche tanti altri temi e tutti di grande importanza come la guerra, la maternità , la paternità, l'amore e l'amicizia e si sviluppa tra presente e continui flash back, per cui in alcuni momenti ho sentito la necessità di sospendere.
Il linguaggio crudo, che racconta la realtà così come è , che riporta nei minimi dettagli le contraddizioni , le paure, i pensieri e le debolezze dei singoli personaggi, l’angoscia con cui viene raccontato il presente e l’orrore con cui viene rivissuto il passato , mi hanno trasmesso una profonda tristezza . Due frasi in particolare mi hanno colpito :
“La speranza appartiene ai figli. Noi adulti abbiamo già sperato, e quasi sempre abbiamo perso”
“C'è un angelo che ogni tanto si posa perché ha pena di noi, di tutte le cose che ci sfuggono dalle mani che non resteranno nei nostri occhi”
E’ stato come se all’improvviso mi rendessi conto di quanto siamo fragili, di quanto è difficile essere coerenti con se stessi
Infatti, mentre da una parte ho disapprovato Gemma, che dopo la storia con Diego in Venuto al mondo, aveva deciso lo stesso di sposare Fabio come se nulla fosse successo, subito dopo ho ammiravo la sua forza, il coraggio di amare e di andare avanti.
Gemma non ha paura di essere antipatica e un pò snob , ha un cuore buono , ma è una donna complicata , forse autodistruttiva , perché i suoi istinti sono più forti della ragione
L’insegnamento che ho tratto dalla lettura di questo libro è nel finale ,quando alla domanda “ qual’ è per te la parola più importante” , Pietro, il figlio di Gemma, risponde “ tennis” mentre un giovane ragazza di Sarajevo risponde “ Libertà" .
Per Pietro che, vivendo a Roma non aveva mai conosciuto la guerra e le persecuzioni razziali , la libertà non poteva apparire preziosa come alla ragazza bosniaca.
Lo stesso vale per tutti noi che sogniamo sempre quello che non abbiamo, senza dare valore a quello che abbiamo vicino, senza renderci conto di quanto siamo fortunati e che la vera felicità è più vicina di quello che pensiamo.
Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità