SCHEDA DEL LIBRO "LA LOCANDIERA" DI CARLO GOLDONI

AUTORE Carlo Goldoni
TITOLO La locandiera
ANNO DELLA PRIMA PUBBLICAZIONE 1992
PERIODO DI AMBIENTAZIONE 1700
PERSONAGGI PRINCIPALI
Cavaliere di Ripafratta
Marchese di Forlipopoli
Conte D’Albafiorita
Mirandolina= la locandiera
Ortensia= comica
Dejanira= comica
Fabrizio = cameriere della locanda
Servitore del Cavaliere
Servitore del Conte
RIASSUNTO (300-350 parole) Il Marchese di Forlipoli e il Conte di Albafiorita si dichiarano entrambi innamorati della locandiera: Mirandolina. Il primo cerca di conquistarla attraverso la sua nobiltà e la sua protezione, mentre il secondo cerca di attirare la sua attenzione tramite costosi regali. Ai due si unisce il Cavaliere di Ripafratta il quale snobba le donne, definendole ingannatrici. Mirandolina decide di voler conquistare per gioco il cuore del Cavaliere a lei ostile, convinto che cerchi di attirare la sua attenzione. La locandiera si difende dicendo che egli è il primo uomo che si comporti come tale e riesce a strappargli l'invito di poterlo andare a trovare ancora. Ortensia e Dejanira pur essendo commedianti si segnano alla locanda come dame. Mirandolina capisce subito l'imbroglio e promette di chiudere un occhio. Il Conte le invita a mangiare, che accettano mandando a monte il pranzo con il Marchese.
Il servitore porta il pasto al Cavaliere ma poco dopo arriva anche Mirandolina a servirlo. Arriva anche il Marchese e tira fuori una piccola bottiglia di vino, definendolo di alta qualità, lo offre ai presenti, ma risulta essere “lavatura di fiaschi”. Arriva una bottiglia di vino offerta dal Conte, il Marchese si irrita e se ne va sdegnato. Poco dopo se ne va anche Mirandolina.
Nel frattempo il Conte è rimasto con le due donne, egli le convince a continuare a fingere di essere dame. Le “dame”, venute a sapere che il Cavaliere disprezza le donne, decidono anche loro di cercare di sedurlo. Il Cavaliere cerca di congedarsi allora le dame rivelano la loro vera identità. Egli se ne va sdegnato ordinando al servitore di preparare i suoi bagagli per andarsene. Mirandolina gli prepara il conto e glielo porta, facendo finta di svenire per la sua partenza. All’inizio il Cavaliere rimane impassibile, ma poi si scioglie, e decide di non partire più dichiarandole il suo amore. Mirandolina non se ne cura e se ne va.
Il Cavaliere bussa vigorosamente alla porta di Mirandolina, interviene Fabrizio per difenderla. Sopraggiungono anche il Conte ed il Marchese, quest’ultimo litiga col Cavaliere tanto da arrivare alle armi. Mirandolina, spaventata, dichiara di voler sposare Fabrizio. Il Cavaliere se ne va. Gli altri due nobili le fanno dei regali per il matrimonio, me lei rifiuta, e gli chiede di andare a risiedere in un'altra locanda. I due accettano e Mirandolina si sposa con Fabrizio.

Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email