Scheda d’analisi

Titolo: il titolo fa riferimento al protagonista, che si chiama Novecento, ma il suo nome completo è Danny Boodman T.D Lemon Novecento.
Autore: Alessandro Baricco è nato a Torino il 25 gennaio 1958. È uno scrittore, saggista,critico musicale conduttore televisivo, pianista, sceneggiatore e regista italiano, fra i più noti esponenti della narrativa italiana contemporanea.
Nel 1994 esce Novecento. Un monologo, non un vero e proprio romanzo, quanto un lavoro teatrale.
Genere: Testo teatrale in forma di monologo.
Casa editrice:
Trama: Il trombettista Tim Tooney ci racconta la storia del suo migliore amico Novecento. È nato e cresciuto sul piroscafo Virginian, e non è mai sceso dalla terra ferma: solo una volta, a 32 anni, decide di farlo, ma si ferma al terzo gradino della scaletta della nave e torna indietro.
Novecento è un grande pianista: lui la musica la ha nel sangue e quello che riesce a fare con gli 88 tasti del piano è qualcosa di straordinario.
Si esibisce ogni sera sulla nave insieme agli altri componenti della band e suona “le note dell’Oceano”.
Dopo la seconda guerra mondiale, il piroscafo è mal ridotto e per questo si decide di affondarlo, riempiendolo di dinamite. Così Novecento muore insieme al Virginian.
Stile e linguaggio: è scritto in maniera semplice, chiara e comprensibile. Prevalgono i discorsi indiretti. Le descrizioni sono quasi del tutto assenti.
Messaggio dell’autore:il messaggio è che la vita è immensa ,difficile e certe volte bisogna rassegnarsi al peggio. Vuole anche spiegarci l’amore che prova Novecento per la musica e per la sua casa.
Opinioni personali: è una storia molto bella: anche se breve è molto intensa di sentimenti. Quello che non tanto ci piace è il finale, molto triste, in cui sembra che nella vita bisogna rassegnarsi al peggio.
Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email