Genius 878 punti

La linea d'ombra


Autore: Joseph Conrad
Titolo originario: “The shadow line - a confession”
Titolo della traduzione italiana: “La linea d’ombra”
Edizione originale: Joseph Malaby Dent Editore, 1917
Genere: romanzo di formazione

Breve presentazione dell'autore

Joseph Conrad, lo pseudonimo di Jozef Teodor Konrad Korzeniowski, (Berdicev 3/12/1857 – Bishopsbourne 3/8/1924) fu uno scrittore britannico di origine polacca. Educato in Francia, attratto dalla vita di mare, nel 1878 entrò nella marina mercantile britannica, dove raggiunse il grado di capitano e viaggiò a lungo in Malesia, Africa e Oceania. Stabilitosi in Inghilterra, riversò le sue esperienze di mare e di terre esotiche in numerosi romanzi e racconti, caratterizzati da una attenta ricerca formale. Nelle sue opere il gusto dell’avventura si affianca all’indagine delle tormentate personalità dei protagonisti, condotta con la tecnica del racconto, del ricordo e della confessione.

Esposizione sintetica della vicenda

La storia è narrata in prima persona dal protagonista, che è Primo Ufficiale su una nave nei mari orientali, improvvisamente e senza motivazione decide di licenziarsi poiché aspira a qualcosa di più nella vita. Sceso a terra, alloggia in albergo a Singapore per un breve periodo. Di lì a poco gli viene offerto il comando di una nave a Bangkok il cui capitano precedente è morto in preda alla pazzia. Il protagonista si crede all’altezza dell'incarico e accetta. Imbarcato sulla nave ha delle discussioni con il primo ufficiale Burns che probabilmente sperava di poter prendere il posto del defunto capitano. In ogni caso la nave salpa e tra l’equipaggio si diffonde rapidamente un'epidemia di febbre tropicale che strema tutti tranne il protagonista e Ransome, il cuoco. Il protagonista non può curare l’epidemia, poiché il capitano precedente aveva venduto illegalmente la scorta di medicinali a bordo. Inoltre, in preda alla febbre alta, il Primo Ufficiale ripete ossessivamente che il responsabile del flagello è il vecchio capitano, il quale ha lanciato una maledizione sulla nave prima di morire. Per di più la nave si imbatte in una bonaccia e rimane bloccata sull’oceano per oltre due settimane. In questa situazione critica il protagonista è tormentato dai dubbi su se stesso e sulle proprie capacità e ha una forte sensazione di inadeguatezza. Nonostante tutto, riesce a mantenere la nave in funzione grazie all'aiuto di Ransome. Alla fine il vento rincomincia a soffiare e la nave raggiunge Singapore. Qui l'equipaggio malato viene portato in ospedale mentre viene assunto un nuovo equipaggio. Il protagonista decide di ripartire, privo dell'aiuto di Ransome, che si era dimostrato indispensabile nel precedente viaggio, e soprattutto privo delle illusioni di gioventù e avviato a diventare uomo.

Presentazione e analisi dei personaggi principali

Protagonista: è una persona giovane che non sa ancora cosa vuole dalla vita e considera tutti gli uomini che lo circondano piuttosto stupidi. Si dimostra essere un bravo capitano e, anche nella situazione terribile in cui è capitato, rincuora l’equipaggio e non si arrende davanti agli ostacoli. E’ un personaggio a tutto tondo, in quanto egli stesso ci fa penetrare nei suoi pensieri e ci rivela le insicurezze e i dubbi che lo tormentano. E’ anche un personaggio dinamico, infatti nel corso della narrazione la sua personalità e la sua visione del mondo mutano in modo considerevole poiché egli attraversa la linea d’ombra che divide la giovinezza dall’età adulta.
Capitano Giles: è un vecchio uomo di mare corpulento, esperto di navigazioni, che offre saggi consigli e guida il protagonista nella sua maturazione. Inizialmente, il protagonista lo ritiene noioso e pedante e spesso non riesce a comprendere ciò che Giles afferma, ma progressivamente si rende conto che è dotato di una saggezza che solo l’esperienza può fornire.

Il primo ufficiale Burns: è un uomo magro, dal viso smunto, caratterizzato dalla presenza di grandi baffi rossi. Persona brusca e schietta, al limite della maleducazione, e dal carattere piuttosto enigmatico. E’ ossessionato dal ricordo del precedente capitano morto e della sua maledizione, a lui addossa la colpa di tutte le sventure.
Ransome: è il cuoco della nave, un uomo pieno di buon senso, sereno, attivo, intelligente, che mantiene la calma in ogni situazione e afflitto da una malattia cardiaca. E’ l’unico personaggio, ad eccezione del protagonista, a non essere contagiato dall’epidemia a bordo e risulta essere un aiuto indispensabile nel mantenere in funzione la nave e prendersi cura dell’equipaggio.

Analisi dello spazio e del tempo della narrazione

la storia è ambientata verso la fine del XIX secolo e inizialmente si svolge nell’albergo dove il protagonista alloggia a Singapore, ma principalmente è ambientata sulla nave della quale ha accettato il comando, che per due settimane rimane ferma sull’oceano a causa di una prolungata bonaccia.

Tecniche narrative

Narratore: il narratore è il protagonista (quindi è interno) e narra la vicenda in prima persona.
Focalizzazione: è interna, la realtà è raccontata dal punto di vista del personaggio.
Ritmo narrativo: lento, prevale l’analisi poiché l’autore si sofferma molto a descrivere la psicologia e i pensieri del protagonista.

Stile e scelte linguistiche

Conrad utilizza un lessico piuttosto ricercato e fa spesso uso di tecnicismi del settore navale. Leggendo si capisce che lo scrittore ha fatto esperienze sul mare. Inoltre, l’autore è molto accurato nel descrivere i pensieri del protagonista e ci offre una sua descrizione psicologica dettagliata.

Interpetazione dell'opera

l’autore dedica il libro al figlio Borys e "a tutti gli altri che come lui hanno attraversato nella prima giovinezza la linea d’ombra della loro generazione". Conrad, all’età di 60 anni, recupera l’esperienza autobiografica della sua gioventù, interpretandola con la maturità acquisita, forse proprio per spiegare a chi sta attraversando questa misteriosa linea d’ombra la bellezza e la complessità di questa fase della vita.

Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email