Il mondo di Sofia


"Il mondo di Sofia" è un libro scritto da Jostein Gaarder (Oslo, 8 agosto 1852), di cui la prima edizione fu pubblicata solo nel 1991. è un romanzo filosofico ma anche un breve trattato sulla storia della filosofia di circa 550 pagine. Il libro è suddiviso in capitoli, posti in ordine cronologico in base alla storia e allo sviluppo delle civiltà trattate.
Sofia Amundsen è una ragazzina di quindici anni. Nella cassetta della posta trova delle lettere a lei indirizzate con varie domande esistenziali, ma oltre a quelle trova anche una cartolina di auguri indirizzata a Hilde Moller Knag. Quì Sofia, non solo deve scoprire chi è l'uomo che le invia le lettere ma anche il mittente del biglietto di auguri. Dopo un po' riceve delle lettere contenenti la storia della filosofia, che parte da Democrito e arriva fino al Big Bang. Nel frattempo, Sofia continua a vivere la sua vita "normalmente", anche se la madre ha notato dei cambiamenti in lei dal punto di vista caratteriale e comportamentale. Alla fine del libro, si scopre che Sofia e Alberto, che è l'uomo che le mandava le lettere contenenti la storia della filosofia, non sono altro che i personaggi di un libro scritto dal padre di Hilde, Albert Knag, maggiore dell'ONU, che scrive quel libro per poterlo regalare alla figlia per il suo compleanno.
I temi trattano l'importanza della filosofia, che è anche il filone principale del libro; poi c'è la libertà, concepita come un'illusione perchè Sofia e Alberto scoprono di non esistere realmente ma sono frutto della fantasia del maggiore.
Libro ben scritto e ben strutturato. La lettura è molto coinvolgente e fluida, più lo si leggeva e più si voleva continuare a leggerlo, non stanca facilmente. Consigliatissimo per tutti, anche e soprattutto per chi va a scuola e non segue un indirizzo prettamente classico.
Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email