Ominide 9454 punti

“Il giovane Holden” - J. D. Salinger

“Il giovane Holden”, il cui titolo originale è “The Catcher in the Rye”, è il libro più conosciuto dello scrittore americano J. D. Salinger.
Salinger è vissuto tra il 1919 e il 2010, tra le sue altre opere abbiamo anche: “Nine Stories”, “Franny and Zooey” e “Alzate l'architrave, carpentieri e Seymour. Introduzione”, tuttavia, “Il giovane Holden”, scritta nel 1951, è quella che ha riscosso più successo.
“Il giovane Holden” è un romanzo di formazione, narrato in prima persona dal giovane protagonista, Holden Caulfield.
Lo stile è immediato, diretto, semplice, cristallino e chiaro, a volte gergale, e questa sua peculiarità rende il libro adatto a chi si sta approcciando alla lettura.
Il tema fondamentale del romanzo è la crescita, la formazione, il passaggio – a volte drammatico – dall’adolescenza all’età adulta.
Inoltre, il giovane Holden critica con cinismo il mondo intorno a sé, il vuoto valoriale e la mancanza di autorevolezza e rispettabilità nelle figure adulte che lo circondano.
Il romanzo ha un arco narrativo di tre giorni: Holden è stato espulso l’ennesima volta da una scuola e decide di andar via dalla scuola prima ma per non tornare a casa ed evitare la reazione dei genitori, si rifugia in un hotel scadente.
Il romanzo è stato particolarmente apprezzato dalla critica in quanto Holden rappresenta un’intera generazione ed è il ritratto dei giovani adolescenti degli anni ‘50 del Novecento, che si preparano a varcare la soglia della vita adulta: alla ricerca dell’evasione nelle sue svariate forme, in costante opposizione all’autorità, alla ricerca di un “proprio posto nel mondo”.
Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email