J.D. Salinger


Il giovane Holden


Genere:
Romanzo

Tema fondamentale:


L'autore narra della vita di un sedicenne,Holden Caufield, e delle sue ambizioni.

Personaggi:


Protagonista:Holden Caulfield è il protagonista degli eventi.Holden si descrive come un ragazzo molto magro e alto 1,89 m. La sua caratteristica principale è quella di avere alcuni capelli bianchi sul lato destro della testa, che gli danno un aspetto più maturo dei suoi sedici anni
Ragazzo sveglio e loquace,a cui non piace studiare.
Secondario:Phoebe Caulfield è la sorella di Holden. È una bambina di dieci anni, particolarmente magra e molto loquace. È molto attaccata al fratello e lo ammira, anche se qualche volta lui la delude. Phoebe è un punto di riferimento per Holden, e ogni volta che lui si trova in difficoltà cerca di comunicarlo alla sorella per sentire il suo parere o semplicemente.

Spazio e Tempo:


La vicenda è iniziata nel istituto superiore di Pencey ,ad Agerstown(Pennsylvania).Durante il weekend precedente al Natale 1947 per poi terminare a New York dove il ragazzo trascorre i primi giorni della settimana da solo vagando per la città. Trascorrendo il proprio tempo in vari locali tra cui bar,hotel,parchi,musei e il tentativo di infiltrarsi in un night club.

Parole:


Borioso:Che mostra boria(Sin:altezzoso,spocchioso)
Erotomane:erotomania è un tipo di disturbo delirante ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona provi sentimenti amorosi nei suoi confronti
Melensaggine:Mancanza di vivacità e prontezza nella comprensione e nel comportamento, indolenza apatica

Stile narrativo:


In questo testo i personaggi sembrano liberi di potersi esprimere autonomamente anche se il narratore,essendo onnisciente,fà suoi i discorsi lasciando relativa libertà ai personaggi.(stile indiretto libero)
Infine lo stile di questo testo è abbastanza monotono in determinati casi rendendolo noioso,ma essendo lineare non risulta difficile leggerlo. Dato,anche,il lessico abbastanza ricco e poco ripetitivo che lo rende alquanto leggero.

Registro linguistico:


medio

Trama:


Il testo inizia con il completo disprezzo di Holden verso la scuola in cui stava,dato che lo stavano cacciando.
Era un venerdì pomeriggio seduto da solo in cima a un colle,mentre tutta la scuola osservava la partita di football.
Cercava di ricordare tutti gli eventi che lo avevano tormentato,tutti i torti subiti e tutte le persone antipatiche che dovette sopportare.
Voglioso di scappare per un po', di essere libero decise di andare a New York. Proprio il sabato sera,prese l'autobus e partì. Decise di alloggiare per qualche notte in un hotel/ostello,
Lì avrebbe passato i primi giorni della settimana in tranquillità per poi tornare,il mercoledì sera, a casa dai propri genitori e dovergli spiegare la vicenda. Essendo che non è la prima,ma ben la terza scuola da cui lo cacciano.
Quindi con i risparmi accumulati riuscì a trascorrere 3 giorni di ferie a New York. In un modo abbastanza bizzarro...
Cioè assoldò una prostituta,fece colazione con delle suore,riuscì ad intrufolarsi a casa propria per salutare la sorellina e incontrare svariati vecchi amici. Tra cui un professore che sospetta sia omosessuale.

Commento personale:

Questo testo mi è piaciuto soprattutto per la simpatia,vivacità dell'autore nel narrare una storia che in sé non è sto gran che. Anzi la storia è abbastanza noiosa,ma ci sono dei continui eventi o piccoli accaduti che la ravvivano rendendola divertente ed intrigante.
Per esempio ricordo tutt'ora un breve dialogo,quando Holden mostrò il berretto nuovo ad Ackley per ricevere qualche apprezzamento.

Ackley: Cristo santo.Quello è un berretto per sparare ai cervi!
Holden:E come no!
Tolse il berretto e lo ammirò per bene.
Holden:Io ci sparo alla gente con questo berretto!

Questi sono gli aspetti positivi del testo secondo me. Ritengo,comunque,che questo sia abbordabile per un pubblico prevalentemente adolescenziale,dato il linguaggio tendenzialmente demenziale(in alcuni casi).
A livello di aspetti negativi ritengo che debba essere rivista la linearità dei tempi che a volte è un po' sballata.

Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email