Seneca- Vita, filosofia e opere

Contraddizioni nella vita di Seneca
-stoico però ha accumulato un sacco di ricchezze senza scrupoli, vita ascetica e stoicismo (libertà interiore e moralità, contenersi) vs ambizioni politiche e stile di vita lussuoso
-Doppiezza e opportunismo- adulazione a Claudio vs satira in cui deride Claudio stesso
-Anche negli scritti--> nella tragedia il logos soccombe di fronte alla forza delle passioni irrazionali
-Queste contraddizioni si esprimono in uno stile inquieto.

Corpus
-Dialogi (opere filosofiche)- uno solo è un dialogo a impianto platonico, gli altri hanno un destinatario implicito a cui si rivolge
-10 tragedie
-Satira (Apokolokyntosis)--> letteralmente significa "l inzuccamento del divo Claudio"
-Epigrammi
-2 trattati etico-politici (De clementia)

-Epistulae morales ad Lucilium: opera lunghissima (124 lettere) a un grande amico e discepolo. Sviluppa i grandi temi morali della sua riflessione filosofica.

De clementia- a metà tra un trattato politico e un discorso pedagogico.
Problema del rapporto tra princeps e sudditi. Ha timore che la clementia di Nerone sia di breve durata. Pensa che la clementia sia una caratteristica necessaria di chi governa
Clementia= capacità di controllo, mitezza
Es. società delle api, la regina non ha il pungiglione

De otio- atteggiamento pessimista, sostiene l otium (vita appartata, propende più per l epicureismo), scritte dopo il 62(anno in cui si ritira a vita privata)

De brevitate vitae- l uomo non deve sprecare il suo tempo a inseguire beni futili, la vita è breve solo se ne facciamo cattivo uso.

Filosofia per Seneca
Compito del dotto- rendersi utile alla società --> principio fondamentale della filosofia stoica

Filosofia come medicina per l’anima
-Sceglie i dialoghi perché la verità non è rigida, è qualcosa che deve emergere e perché la sua é una filosofia ellenistica e si deve porre come medicina per l anima, quindi c è una necessità di rapporto umano, da uomo a uomo

Scoperta dell interiorità--> dobbiamo avere libertà di pensiero, la verità non è schematica, non bisogna fare dell’ astratta erudizione. Solo chi serve la filosofia con autonomia di pensiero è veramente libero.

Stoicismo eclettico
-medicina dell anima--> scopo guarire cioè raggiungere la verità attraverso l esercizio del pensiero
-Novità rispetto all epicureismo é che non predica il disimpegno, ma l’ impegno sociale volto al bene comune, quindi c é bisogno dei filosofi

-Eclettico nel senso di versatile, che rinnova l antico e accoglie il meglio delle altre correnti filosofiche.

Filosofia e scienza
Naturales questiones (dopo il 62)-tratta argomenti scientifici, in particolare di carattere meteorologico, dedicata a Lucilio.
Scopo: rivelare la natura razionale dei fenomeni metereologici ordinati da una mens divina
Lo studio della natura avvicina a Dio

Stile anticlassico
-colloquiale
-immagini e metafore tratte dalla vita quotidiana
-andamento paratattico (spezzato)


Elogio a Claudio - elogio nella speranza di una revoca alla relegatio in Corsica (non avviene)
Simbolo dell opportunismo politico di Seneca


Consolatio ad Marciam--> piange la morte del figlio
"Mors dolorum omnium exolutio est" --> teoria di matrice epicurea
Fa vedere la morte a Marcia come una cosa positiva, liberazione da tutti i mali e da ogni schiavitù.
La morte non è né un bene né un male, infatti può essere un bene o un male solo ciò che è qualcosa, la morte è il nulla, come prima di nascere. Morendo si diventa veramente liberi e padroni di se


Esame di coscienza (de ira) --> medicina per l anima (stoicismo), pratica della scuola dei sestii
Patiens= capacità di sopportare, solidità
Apud me causa dico= faccio un processo dentro di me, divento giudice di me stesso
Ignosco= perdono

Hai bisogno di aiuto in L'età imperiale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email