Ominide 1586 punti

Catullo - Amare e Bene Velle


All’interno di questo brano l’autore rinnega la storia d’amore che ha vissuto: questa non è una negazione bensì una differenza dei suoi sentimenti, in quanto è sempre in tensione tra due poli.
Il distico elegiaco, metro in cui è composto, è tipico della poesia greca ed è composto da due versi che sono, in successione, un esametro e un pentametro, dove un metro corrisponde a 4 unità di durata che variano in base alle sillabe.
L’unione di esametro, verso tipico della poesia epica, e pentametro, quasi mai utilizzato da solo, viene utilizzata per la poesia amorosa e diventerà nei secoli successivi il suo metro di riferimento.
Essendosi reso conto della fine che ha fatto la sua storia, compie una riflessione molto diretta alla sua amata in cui sono soventi le anastrofi;
“cognovi” è un verbo al passato, tuttavia si traduce al presente perché ha un valore resultativo, è cioè il risultato di un’operazione precedente che non compare nel testo ma solo nella sua mente, e sta a significare che ora che l’ha conosciuta sa com’è fatta veramente, “bruciare” è invece emblematico perché innovativo per l’epoca e indica il fatto che bruciasse intensamente dal desiderio carnale che aveva di lei.
La leggerezza indica una perdita dei connotati della moralità da parte della donna, che determina una perdita di valore: significa che conta di meno, prima la considerava di più e la amava come un padre mentre ora è scaduta.
La domanda successiva è molto diretta, “com’è possibile?”, secondo alcuni il termine “inquis” si rivolge a Catullo che parla a se stesso, mentre secondo altri a persone esterne con cui sta parlando; tuttavia, il vocativo al verso 2 spiega che si sta rivolgendo a Lesbia.
Vi è infine un’importante distinzione tra la dimensione carnale e sentimento spirituale che determina una grande modernità: come può essere che carnalmente la ami e spiritualmente no? E’ un tema estremamente attuale, più lei lo tradisce e più gli piace.
Hai bisogno di aiuto in Arcaica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email