Video appunto: Marlowe, Christopher - Biografia

Marlowe, Christopher - biografia



Christopher Marlowe è nato a Canterbury nello stesso periodo di Shakespeare. Ha studiato a Canterbury e poi a Cambridge, dove ha conseguito la laurea. Poi è diventato agente segreto della regina. Dopo aver lasciato Cambridge, è andato a vivere a Londra dove ha condiviso una stanza con Kyd e si è unito a un gruppo di intellettuali.
Accusato di omicidio, fu imprigionato ma presto se ne rese conto.
La sua professione di ateo, la sua vita dissoluta e il suo libero pensiero lo resero pericoloso agli occhi del Privy Council, che decise di arrestarlo sulla base di prove probabilmente fornite dal suo ex compagno di stanza Kyd. Ma prima che potesse essere arrestato fu ucciso in una rissa in una taverna. È comunque opinione diffusa che la sua morte non sia stata accidentale, ma pianificata per motivi politici. Morì molto giovane, ma aveva già scritto molte opere teatrali: Tamburlaine il Grande, il dottor Faustus, l'ebreo di Malta, Edoardo II. Era una spia, un uomo pericoloso, un ribelle, un ateo, ma era anche uno studioso, un osservatore e un interprete del suo tempo.

Il dottor Faustus racconta di un uomo che vende l'anima al diavolo in cambio di 24 anni di riconoscimento e potere. Il diavolo tornerà indietro dopo 24 anni e Faustus dovrà servirlo. Il diavolo darà la sua anima all'inferno. La trama non è stata inventata da Marlowe, ma è tratta dalla storia reale di un certo Georg o Johannes Faustus, un mago tedesco. Marlowe rimase impressionato da questa storia, ma decise di trasformare Faustus da negromante a studioso e teologo, e di presentarlo in un punto critico della sua vita. Infatti è stanco della scienza del suo tempo e si rivolge alla magia. Il soliloquio è diviso in due parti che corrispondono a due ore e mezza prima dell'arrivo del diavolo.