tells._ di tells._
Ominide 379 punti

Realismo


La corrente letteraria del Realismo si propone di rappresentare la vita quotidiana delle classi meno abbienti, ovvero: commercianti, artigiani, ecc... Gli scrittori descrivono ciò che vedono in maniera fedele e oggettiva, prendendo spunto dal fenomeno della fotografia. Di fatto, la fotografia stava muovendo i primi passi proprio in quegli anni, ed il fotografo di maggiore successo era Nadar.

Anziché parlare del tipico eroe romantico, il Realismo mette in scena gente comune dai destini più comuni.
Ovviamente, questo modo di scrivere non era particolarmente amato dalla critica dell'epoca, in quanto c'era la tendenza a nascondere i "lati oscuri" della società.
Il Realismo francese si fonda su dei principi cardine:
    la descrizione del reale prevale sull'immaginazione romanzesca;
    le opere devono essere precedute da un esercizio di documentazione, volto ad aumentare l'esattezza scientifica della materia trattata;
    i documenti sono una garanzia della materia trattata.
Molti scrittori ad oggi considerati come realisti, all'epoca vollero rifiutare tale etichetta. E' il caso di Gustave Flaubert, ad esempio, la quale opera Madame Bovary è un vero e proprio ritratto delle condizioni di vita di una donna insoddisfatta che tende a rifugiarsi nei sogni o nell'adulterio.
Hai bisogno di aiuto in Letteratura Francese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email