Innovazioni del Novecento

Con i progressi in ambito sociale, sono state necessarie trasformazioni in diversi ambiti umani, dalla politica all'economia, dalle forme di potere a quelle letterarie e artistiche.
Il Novecento, in effetti, è stato l'anno delle radicali trasformazioni: da un mondo in cui al potere c'erano soltanto i ricchi a un mondo in cui tutti possono assumere lo stesso ruolo politico; da un'economia soprattutto agricola a un mondo industriale e industrializzato; da un mondo buio a un mondo di luce artificiale. In ambito artistico, si sono conosciuti e alternati molti modi di percepire e di raffigurare la realtà: dall'impressionismo della seconda metà dell'Ottocento all'espressionismo, fino ad arrivare al Futurismo, movimento rivoluzionario e reazionario allo stesso tempo, che voleva distruggere il vecchio per creare un nuovo ancora più malsano.
Lo stesso accade in letteratura: cambiando il contesto sociale, politico ed economico, cambiano anche i modi di vedere la realtà, capire la realtà, rappresentare la realtà. In quest'epoca di trasformazioni, si ha una cieca fiducia nel progresso e, anzi, lo si ricerca in ogni maniera: non solo nella realtà, ma anche nei modi di percepirla, vale a dire (cet a dìre) nello stile utilizzato dagli autori. In Francia, Apollinaire, amante d'arte e dei movimenti artistici di recente sviluppo, rivoluziona il concetto di poesia. Le regole classiche sono distrutte, i temi scelti sono innovativi: fa poesia anche con gli oggetti bassi della quotidianità (come farà Montale). Con la creazione poetica, vuole stimolare tutti i sensi, usando musica, pittura (nei Calligrammes, poèmes-dessins) e letteratura. Di grande importanza nella sua moderna scrittura è l'abolizione della punteggiatura (tecnica ripresa da Joyce, Proust, Svevo e Woolf), da ricollegare a una presa di "in"-coscienza della psicoanalisi freudiana, e l'utilizzo di visions juxtaposées, ovvero di una scomposizione cubista della realtà.

In Proust, in più, il tempo della storia non è cronologico, ma psicologico (esattamente come in Svevo): la ricostruzione del passato, infatti, si ottiene solo attraverso la memoria involontaria.

Hai bisogno di aiuto in Letteratura Francese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email